paestum

Templi di Paestum

Templi di Paestum, scopri il parco archeologico e il museo !

Templi di Paestum è uno dei siti archeologici più maestosi e spettacolari del Mediterraneo.. a poca distanza dal B&B

Templi di Paestum

Fondata all’inizio del VII sec. a.C. da coloni greci che si erano già insediati a Sibari (Calabria Ionica), Poseidonia (questo il nome greco) fu un importante emporio commerciale del Tirreno (che allora lambiva l’area archeologica mentre oggi la linea di costa è più lontana).

Templi di Paestum

I Templi, Il Museo, Orari e Tariffe

I tre templi monumentali che oggi possiamo ammirare, come i reperti conservati nel Museo Archeologico Nazionale, accanto all’area archeologica, documentano l’importanza, la ricchezza e la raffinata vita culturale della colonia, per altro abitata anche in tempi ben precedenti l’arrivo dei greci, come testimoniano le tombe di età eneolitica (2.400-1.900 a.C.) ritrovate nella necropoli di Gaudo, a 2 km da Paestum.

Consigliamo di dedicare alla visita di Paestum anche una giornata intera, per godere appieno di una passeggiata tra i tre templi, che costituiscono una splendido “catalogo” di architettura dorica (Hera, il tempio più antico, con nove colonne sul fronte e diciotto di lato; Cerere, del 510 a.C., in realtà dedicato ad Atena, costituito da tredici colonne sui lati lunghi e sei sui brevi, con ampio portico antistante; Nettuno, il più grande e maestoso, del 450 a.C., di cui si può ammirare la perfetta armonia).

Capaccio Paestum (SA)
Via Magna Grecia, 919
+39 0828 811023

http://www.museopaestum.beniculturali.it/

L’area archeologica di Paestum (comune di Capaccio) è aperta tutti i giorni dalle 9 a un’ora prima del tramonto

 

 Il B&B Il Fauno a solo 50 minuti dai Templi di Paestum, raggiungibile in auto/treno. Offriamo il transfer gratuito per la stazione di Trenitalia .

Solo prenotando direttamente sul nostro sito potrai avere numerosi vantaggi.

Puoi prenotare il tuo alloggio online con conferma immediata cliccando qui e scegliendo la tua camera.

Prenota Ora la tua camera

Templi di Paestum

Puoi anche richiedere la tua camera compilando il form in basso con tutti i dati. La seguente richiesta non è impegnativa. 

Dopo il suo invio, sarà contattato nel più breve tempo possibile. Grazie

Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*

Indicate di seguito tutte le vostre richieste con: il nome dell'offerta, la data di arrivo/partenza, numero/tipo camere, num. di persone, se ci sono bambini indicare l'età.

Ho letto l'informativa sulla privacy e presto il mio consenso al trattamento dei dati personali.*per maggiori informazioni fare riferimento alla pagina privacy

 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci subito o invia un messaggio su Whatsapp / telegram : 327 3543655

VISITARE TEMPLI DI PAESTUM

Il Museo Archeologico Nazionale di Paestum è uno tra i più importanti musei archeologici dell’Italia Meridionale. Esso è situato all’interno della città antica ed è organizzato in modo da narrare, attraverso i reperti esposti, la storia di Paestum, dapprima colonia greca con il nome di Poseidonia e poi città lucana e romana, e del suo territorio.

Il Museo è diviso in tre sezioni:

  1. Prima di Poseidonia. Il territorio a sud del Sele in età preistorica e protostorica (galleria superiore)
  2. Da Poseidonia a Paestum. Dalla fondazione della città greca al tramonto dell’egemonia lucana (piano terra)
  3. Paestum romana (primo piano).

Al suo interno è possibile ammirare l’esposizione delle metope arcaiche del santuario di Hera alla foce del Sele, ripercorrere la nascita della città e l’organizzazione dei suoi spazi pubblici e privati. Seguono sale dedicate ai santuari urbani ed extraurbani e alle necropoli. Di particolare rilievo è la Tomba del Tuffatore seguita dalle sezioni delle tombe dipinte lucane e delle produzioni artigianali locali. In esso hanno luogo mostre, incontri, convegni e manifestazioni culturali di varia natura.

Il Museo Archeologico Nazionale di Paestum è situato all’interno della cinta muraria dell’antica città, in un’area, ai margini dell’ex strada statale 18, oggi completamente pedonale.

In questa stessa zona, lateralmente rispetto al Museo, è la Chiesa della SS. Annunziata, più nota come Basilica Paleocristiana, fiancheggiata da un palazzotto vescovile settecentesco che, prima della costruzione del Museo, ospitava le raccolte provenienti dagli scavi della città.

Nel 1999 le collezioni del Museo sono state riorganizzate in un nuovo percorso espositivo ed è stata creata una sezione dedicata alla vita di Paestum Romana.

Il Museo dispone di una sala didattica, con annessa aula per proiezioni e conferenze, di un ricco archivio, di laboratori grafici, fotografici e di restauro e di grandi depositi. Questi ultimi sono all’avanguardia per un innovativo, e quasi unico sistema di catalogazione e sistemazione delle lastre tombali dipinte ritrovate nelle necropoli di Paestum.

Area Archeologica e Museo Narrante del Santuario di Hera alla Foce del Sele
Orario
da ottobre a marzo 8:15 – 15:40
da aprile a settembre 9:15 – 16:40
chiuso il lunedì
Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura.

  • Biglietto d’ingresso gratuito

ORARI

Museo Archeologico Nazionale di Paestum

Il Museo è aperto dalle 8:30 alle 19:30 (emissione ultimo biglietto d’ingresso ore 18:50) 1° e 3° lunedì del mese dalle 8:30 alle 13:40 (emissione ultimo biglietto d’ingresso ore 13:00)

Scavi di Paestum

Area Archeologica (i Templi) è aperta tutti i giorni dalle 8:30 alle 19:30 (emissione ultimo biglietto d’ingresso ore 18.50) Presso la biglietteria di Porta Principale è attivo un servizio di guardaroba per il deposito di zaini, borse e bagagli [leggi regolamento guardaroba]

*L’AREA ARCHEOLOGICA E IL MUSEO SONO CHIUSI IL 1 GENNAIO E IL 25 DICEMBRE.

SCARICA L’ORARIO COMPLETO

TARIFFARIO

  • Biglietto Unico (Museo + Area archeologica)
    € 9,00 – ridotto € 4,50
  • Biglietto Cumulativo (Parco Archeologico Paestum + Velia)
    € 10,00 – ridotto € 5,00
  • Museo (disponibile solo quando gli Scavi sono chiusi)
    € 4,00 – ridotto € 2,00
  • Scavi (disponibile solo quando il Museo è chiuso)
    € 7,00 – ridotto € 3,50
  • Biglietto Annuale PAESTUM MIA

    ( area archeologica + museo + iniziative incluse nel biglietto ordinario) € 15,00 – ridotto € 7,50

    Prenota i biglietti ONLINE

Ingresso gratuito

  • Personale Ministero per i beni culturali e le attività culturali
  • Militari, Vigili del fuoco, Guardie forestali in divisa
  • Guide turistiche e Interpreti turistici nell’esercizio della propria attività professionale
  • Studenti universitari regolarmente iscritti ai corsi di laurea in: Architettura e Conservazione dei beni culturali, Lettere o materie letterarie con indirizzo archeologico o storico-artistico; studenti dell’Accademia di Belle Arti iscritti ai corsi di pittura scultura, scultura, decorazione e scenografia
  • Cittadini italiani e di tutti i paesi “CEE” di età inferiore ai 18 anni e superiore ai 65
  • Gruppi e comitive di studenti delle scuole italiane e dei paesi CEE di ogni ordine e grado statali e non statali, accompagnati dai loro insegnanti
  • Tessera ICOM, ICOMOS, giornalisti

Per informazioni biglietteria, book-shop tel. 0828-722654

Disponibile anche il servizio prenotazione (non obbligatoria)

Le biglietterie e il book-shop, sono in concessione alla società “Arte’M”.

PRENOTARE DIRETTAMENTE CONVIENE!

Solo prenotando direttamente sul nostro sito potrai avere numerosi vantaggi.

Su questo sito, in ogni periodo dell’anno sono disponibili delle offerte solo per i clienti che prenoteranno attraverso questo canale ma senza mai abbassare gli standard di un servizio di qualità.

  • Migliore tariffa garantita
  • Colazione inclusa
  • Pacchetti e offerte esclusive
  • Check-in anticipato
  • Un accesso in SPA gratuito
  • Welcome Drink

Prenota ora la tua camera

  •  Check-in rapido
  • Deposito bagagli gratis
  • Netflix gratuito
  • Codici sconto per future prenotazioni
  • Parcheggio gratis
  • WiFi veloce

Paestum

Paestum

Città una volta splendida, capolavoro della Magna Grecia è Paestum, ora patrimonio dell’Umanità. Col nome di Poseidonia, la città di Nettuno, il dio del mare, i coloni di Sibari la fondarono nel VII secolo a.C e subito divenne una ricca e florida città che strinse alleanze anche con gli Etruschi. Intorno al 400 a.C cadde però in mano ai Lucani, che ne cambiarono il nome, il quale divenne Paistom o Paistos; infine Roma, fondandovi una colonia latina, le diede definitivamente il nome di Paestum,

la quale dista circa 60 km dal Bed and Breakfast Il Fauno, facilmente raggiungibile sia in auto che con il treno della Ferrovia Dello Stato (a soli 900 metri dal B&B).

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

La città tornò a splendere e Roma, come ricompensa per la sua fedeltà anche in guerra, le concesse il privilegio di coniare delle monete proprie. Ai romani si devono gli edifici pubblici grandiosi costruiti nella città: il Tempio italico, il foro, le terme e l’anfiteatro. Con l’avvento del cristianesimo anche Paestum ebbe molti martiri, soprattutto al tempo delle aspre persecuzioni di Diocleziano.

La decadenza ebbe inizio soprattutto a causa del bradisismo, il fenomeno di innalzamento ed abbassamento del livello delle acque che da sempre caratterizza la Campania: così, a causa dell’impaludamento, divenne una zona malarica e le acque avanzando spinsero sui monti la popolazione che fondò la città di Capaccio.

Nel Medioevo era popolata solo da pochi cristiani che avevano fondato il loro centro di culto proprio intorno al tempio di Cerere che fu trasformato in chiesa: a questo infatti si deve la sua conservazione. Questi ultimi abitanti fuggirono anch’essi sulle montagne quando nel IX secolo arrivarono i Saraceni.

Il declino della città fu definitivo quando Paestum nell’XI secolo cadde nell’oblio e, come si usava al tempo, tutti i suoi templi furono spogliati prima da Ruggero il Normanno e poi da Roberto il Guiscardo, per utilizzarne i preziosi materiali nel cantiere del duomo di Salerno.

I primi scavi iniziarono nel XVIII secolo e cominciarono a portare alla luce le strutture maestose che oggi possiamo ammirare in tutto il loro splendore: le mura; quattro templi, tre dorici e quello italico, l’anfiteatro, la via Sacra, le terme e naturalmente i quartieri abitati dalla popolazione. La città racchiusa nelle mura ha la particolare forma di un pentagono irregolare: Il Cardo ed il Decumano, le due vie principali, si incrociavano al centro dell’abitato.

Oggi l’area archeologica offre un percorso estremamente suggestivo ed al suo interno permette di seguire parte della cinta muraria, o anche di visitare il museo che raccoglie ritrovamenti effettuati nella stessa città e quelli provenienti dalle vicine necropoli. Di grandissimo impatto sono monumenti come il più antico tempio di Paestum creduto una Basilica, ma in realtà dedicato alla dea Hera, il tempio di Nettuno, protettore della città, l’agorà, il Tempio italico e quello di Cerere.

La città si offre in tutta la sua bellezza resistendo ancora oggi, a dispetto di ogni catastrofe naturale e riuscendo ad offrire ancora le emozioni che il suo antico splendore doveva dare.

[nggallery id=13]

Capaccio Paestum (SA), Via Magna Grecia, 919Apertura: LU-DO, tranne il I e il III LU del mese, 8,45 – un’ora prima del tramonto. Chiusura: 1 Gennaio, 1 Maggio, 25 Dicembre

Capaccio Paestum (SA)
Via Magna Grecia, 919+39 0828 811023

info@paestum.it