castellammare di stabia

Scavi di Stabia

Scavi di Stabia con le stupende Villa San Marco e Villa Arianna!

Scavi di Stabia..da cui Stabiae è l’antico nome latino della città di Castellammare di Stabia, cittadina collocata tra Pompei e Sorrento…. a pochi minuti dal B&B !

Scavi di Stabia ….grazie alla sua splendida posizione geografica e al suo clima particolarmente mite, il suo territorio è stato frequentato sin dal VII secolo a.C.come documenta il materiale rinvenuto nella vasta necropoli, ricca di oltre trecento sepolture, scoperta in via Madonna delle Grazie.

L’importanza dei reperti rinvenuti rivela immediatamente l’importante ruolo commerciale svolto da questa città. L’abitato doveva trovarsi sull’estremità settentrionale della collina di Varano, da dove era possibile esercitare un controllo sia sullo scalo marittimo che sul nodo viario. Doveva trattarsi di un oppidum, cioè di una città fortificata di una certa importanza come si deduce dal fatto che Silla, comandante supremo dell’esercito romano nel corso della guerra sociale (91-88 a.C.), non si limitò ad occuparla (come fece per Pompei ed Ercolano), ma la distrusse militarmente e politicamente il 30 aprile dell’89 a.C. Sulla collina di Varano, in posizione panoramica, sorsero poi numerose ville d’otium, concepite prevalentemente a fini residenziali, con vasti quartieri abitativi, strutture termali, portici e ninfei splendidamente decorati.

Castellammare di Stabia (NA)
Via Passeggiata Archeologica
+39 081 8714541 +39 081 8575347

Villa San Marco - Atrio

 

 Il B&B Il Fauno dista solo 10 minuti dal Sito Archeologico di Stabia, facilmente raggiungibile sia in auto che con il treno della Circumvesuviana (a soli 500 metri dal B&B). Offriamo il transfer gratuito per la stazione della Circumvesuviana.

Puoi prenotare il tuo alloggio vicino Scavi di Stabia con conferma immediata cliccando qui e scegliendo la tua camera.

RICHIEDI DISPONIBILITÀ  PRENOTA ORA LA TUA CAMERA

Per prezzi e costi contattateci subito con un email.

Camera matrimoniale

Puoi anche richiedere la tua camera compilando il form in basso con tutti i dati. La seguente richiesta non è impegnativa. 

Dopo il suo invio, sarà contattato nel più breve tempo possibile. Grazie

Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*

Indicate di seguito tutte le vostre richieste con: il nome dell'offerta, la data di arrivo/partenza, numero/tipo camere, num. di persone, se ci sono bambini indicare l'età.

Ho letto l'informativa sulla privacy e presto il mio consenso al trattamento dei dati personali.*per maggiori informazioni fare riferimento alla pagina privacy

[recaptcha]

 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci subito o invia un messaggio su Whatsapp / telegram : 327 3543655

 

 SCAVI DI STABIA – INFO

Il sito di Stabiae ha registrato 30.776 visitatori nel 2008, guadagnandosi il terzo posto per numero di visite tra gli scavi vesuviani, dietro a Pompei ed Ercolano: resta questo comunque un dato basso rispetto alle enormi potenzialità del sito.

Proprio per dare nuovo impulso all’archeologia stabiana sia il comune, sia diverse fondazioni, come la Restoring Ancient Stabiae (RAS), hanno proposto progetti per la realizzazione di un parco archeologico e di un museo che possa raccogliere le opere, le suppellettili e quant’altro rinvenuto dagli scavi della collina di Varano: molti reperti si trovano inoltre sparsi in diversi musei del mondo; la maggior parte è custodita al Museo archeologico nazionale di Napoli.

La Villa San Marco, risalente alla prima età augustea (fine I sec. a.C.), subì successive trasformazioni in età claudia. L’ingresso principale dalla strada, oggi interrato, dava su un cortile porticato da cui si accedeva al tablino e quindi all’atrio tetrastilo, su cui si aprono quattro cubicoli. Si accede quindi al quartiere termale, tramite un piccolo atrio la cui decorazione con scene di amorini lottatori e pugili fu rinnovata anch’essa in età claudia. Sontuoso doveva essere anche l’ambiente di rappresentanza della villa, con pareti rivestite di marmo nella parte inferiore e affrescate nella parte superiore.

Sempre sulla collina di Varano è visitabile la vicina Villa Arianna, così denominata per la grande pittura a soggetto mitologico rinvenuta nel triclinio. Lo scavo nel Settecento è stato condotto attraverso esplorazioni sotterranee, che prevedevano solo il recupero degli oggetti: le suppellettili e gli affreschi meglio conservati venivano prelevati e inviati al Museo Borbonico presso il Palazzo Reale di Portici (oggi al Museo Archeologico Nazionale di Napoli). La villa, la cui area scavata si estende per circa 2500 mq, ha una pianta complessa, sia perché frutto di successivi ampliamenti, sia perché si adatta alla conformazione della collina di cui segue l’andamento. È articolata in quattro nuclei essenziali: atrio e ambienti circostanti risalenti ad età tardo-repubblicana; ambienti di servizio e termali; ambienti ai lati del triclinio estivo, risalenti ad età neroniana; la grande palestra annessa alla villa in età flavia. Una lunga galleria, inoltre, partendo dalle rampe sottopassava gli ambienti residenziali per giungere nella parte rustica, dove vi era l’accesso alla villa dal pianoro di Varano. Gli apparati decorativi testimoniano non solo l’alto tenore di vita che qui doveva svolgersi, ma anche il gusto estremamente raffinato di una committenza altolocata ed esigente.

Orari e Info

Accesso
Via Passeggiata Archeologica, Castellammare di Stabia (Na)

Accesso scuole e modalità di prenotazione
Regolamento per i visitatori degli Scavi
Si invitano i visitatori ad organizzare la loro visita in modo da non introdurre bagagli ingombranti nell’area archeologica

La Carta dei Servizi

Orari
1° aprile – 31 ottobre:      tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 19.30 (ultimo ingresso ore 18.00)
1° novembre – 31 marzo: tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 17.00 (ultimo ingresso ore 15.30)

Come arrivare
Treno:
Circumvesuviana Napoli-Sorrento ( fermata Castellammare di Stabia – Via Nocera) + Bus 1 Rosso

Auto:
Autostrada A3 Napoli-Salerno ( uscita Castellammare di Stabia), proseguire  per SS145 (uscita Gragnano) e
via Passeggiata archeologica  Come arrivare in auto

Biglietti
La visita alle Ville di Stabia è gratuita

pompei.info@beniculturali.it
tel. 0818575347

Stabiae Impluvium Arianna

Visitare Capri

Visitare Capri , fra i luoghi più pittoreschi e visitati della Campania!

Visitare Capri , un’isola inconfondibile, che fa sognare tanti poeti ..e scrittori alla presenza dei suoi incantevoli panorami e del suo mare sempre blu… facilmente raggiungibile dal B&B!

Visitare Capri ….la sua bellezza e la sua fama sono note da tempi lontani quando gli antichi l’avevano legata ai miti di Ulisse e delle Sirene e ancora oggi attrae i numerosissimi visitatori che fanno dei suoi panorami mozzafiato la meta più ambìta.

Visitare Capri in 1 giorno, Come Muoversi

L’isola è di origine carsica, separata dalla terraferma da uno stretto, e presenta numerosi rilievi fra cui quello di Anacapri che ne è il principale. Il mare da cui emerge è particolarmente profondo, le coste sono aspre, frastagliate e ricchissime di grotte fra le quali la più famosa è la Grotta Azzurra, ma ciò che colpisce di più, a picco nel mare, sono i celebri faraglioni, piccoli isolotti rocciosi dalle forme più variegate, che sembrano emergere dalle acque azzurre e profonde puntati verso il cielo.

Il fenomeno del bradisismo, cioè il continuo alzarsi ed abbassarsi delle maree, presente anche nella Grotta Azzurra, fa sì che resti di epoca romana un tempo sulla terraferma, ora quasi del tutto sommersi, si possano vedere spuntare dall’acqua.

La fama turistica di Capri iniziò alla metà dell’800, con la riscoperta dell’affascinante Grotta Azzurra; divenne così una meta immancabile nel Grand Tour di scrittori ed artisti di fama internazionale che descrissero gli effetti luminosi ed i giochi di luce cangianti all’interno della grotta.

Oggi l’architettura dell’isola mostra nelle tipiche abitazioni “a volta”, le tipologie costruttive utilizzate già dai romani e dai bizantini, legate alla particolare conformazione del terreno ed alla difficoltà di reperire legname ed acqua: ancora oggi infatti l’acqua è un bene alquanto raro e prezioso, perché l’isola non dispone di sorgenti proprie e viene rifornita d’acqua potabile con navi-cisterna provenienti dalla terraferma. L’isola è composta da due comuni, ognuno con la propria amministrazione: Capri e Anacapri, e da sempre è nota la rivalità tra i rispettivi abitanti.

Visitare Capri

 

 A Capri si puo arrivare via nave, sia da Sorrento che dal porto di Castellammare di Stabia che dista solo 8 km dal Bed and Breakfast Il Fauno, facilmente raggiungibile sia in auto che con il treno della Circumvesuviana (a soli 500 metri dal B&B).
Offriamo il transfer gratuito per la stazione della Circumvesuviana.

Puoi prenotare il tuo alloggio vicino Capri con conferma immediata cliccando qui e scegliendo la tua camera.

RICHIEDI DISPONIBILITÀ  PRENOTA ORA LA TUA CAMERA

Per prezzi e costi contattateci subito con un email.

Camera matrimoniale

Puoi anche richiedere la tua camera compilando il form in basso con tutti i dati. La seguente richiesta non è impegnativa. 

Dopo il suo invio, sarà contattato nel più breve tempo possibile. Grazie

Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*

Indicate di seguito tutte le vostre richieste con: il nome dell'offerta, la data di arrivo/partenza, numero/tipo camere, num. di persone, se ci sono bambini indicare l'età.

Ho letto l'informativa sulla privacy e presto il mio consenso al trattamento dei dati personali.*per maggiori informazioni fare riferimento alla pagina privacy

[recaptcha]

 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci subito o invia un messaggio su Whatsapp / telegram : 327 3543655

VISITARE CAPRI – informazioni utili

Tutta l’Isola di Capri in un giorno: cosa vedere e come organizzarsi

I luoghi più famosi di Capri da vedere in una giornata

Sei in vacanza al Bed and Breakfast Pompei Il Fauno e vuoi venire a Capri per un giorno? Ecco un’idea di itinerario per una giornata a Capri.

Ore 09.00

Cerca di arrivare il prima possibile a Capri. Appena sbarcato sull’isola, a Marina Grande, troverai i botteghini delle

diverse compagnie di navigazione: qui puoi comprare il biglietto per il giro dell’isola via mare con sosta allaGrotta Azzurra. Un ottimo modo per avere una panoramica completa di Capri! Puoi scegliere il giro dell’Isola completo che passa anche tra i Faraglioni o limitarti alla Grotta Azzurra. Noi ti consigliamo il giro completo!

Giro dell’Isola con sosta alla Grotta Azzurra

Durata: 2 ore circa
Costo: circa 15 euro
Ingresso Grotta Azzurra(si paga a parte all’ingresso della grotta): 13 euro

Ore 11.30

Una volta tornati a Marina Grande prendi un autobus diretto per Anacapri (20/25 minuti). Da lì con la seggiovia puoi salire sul il Monte Solaro.

La seggiovia per il Monte Solaro

Durata: 12 minuti
Costo: 10 euro A/R
Orari: Da marzo a ottobre: 9.30 – 17.30 – da novembre a febbraio: 10.30 – 15.00

Dalla cima del Monte Solaro potrai goderti un panorama spettacolare sul Golfo di Napoli e Salerno. Sicuramente il milgior panorama dell’isola! Dopo un po’ di sana contemplazione puoi decidere di scendere con la seggiovia o a piedi fermandoti all‘eremo di Cetrella. La discesa a piedi dura una mezz’oretta.

Ore 14.30

A questo punto puoi scegliere di fermarti per pranzo in uno dei ristoranti di Anacapri oppure fare uno spuntino veloce e

Villa San Michele  proseguire diritto per la Villa di San Michele , la casa-museo dello scrittore svedese Axel Munthe, dove si trovano reperti archeologici collezionati dal medico in giro per il mondo e un terrazzo affacciato sull’infinito.

Ingresso: 6 euro circa
Orari: dalle 09.00 del mattino a un’ora prima del tramonto

Ore 16.00

Prendete un pullman e scendete a Capri. Qui è d’obbligo una sosta per un caffè o un drink in Piazzetta.

Un caffè seduti ai tavolini della Piazzetta costa sui 4/5 euro. Per un bicchiere di vino o una birra si arriva ai 10 euro.

Dopo la sosta canonica in Piazzetta puoi fare una passeggiata per Via Camerelle, la via dello shopping di lusso dove le più modaiole (e anche modaioli) possono rifarsi gli occhi con quella che è forse la strada con la più alta concentrazione di negozi di alta moda nel mondo. Dopo averla percorsa avanti e indietro, scendi per via Serena e gira a destra per Via Matteotti per arrivare ai Giardini di Augusto

Da lì è d’obbligo la foto con i Faraglioni sullo sfondo. A questo punto, se hai ancora tempo (e forza), puoi scendere per Via Krupp fino a Marina Piccola e allo Scoglio delle Sirene. Da lì potete risalire in autobus per Capri e poi prendere la Funicolare per tornare al porto.

Faraglioni cliffs panorama,and the majestic Tyrrhenian sea,Capri island,Italy,Europe

 

Come ci si sposta da un punto all’altro dell’Isola di Capri? I mezzi di trasporto più usati sono tre: autobus, funicolare e…a piedi!
Portatevi un paio di scarpe comode: al centro di Capri si gira solo ed esclusivamente a piedi e spesso una bella passeggiata è spesso il modo più veloce per spostarsi da un punto all’altro.

I collegamenti principali tra le varie parti dell’isola:

  • Porto di Marina Grande – Capri: Funicolare
  • Capri – Anacapri: Autobus
  • Centro di Capri ed Anacapri: A piedi

Scordatevi l’auto: dalla metà di marzo ai primi di novembre è vietato lo sbarco sull’isola di auto e moto dei non residenti. D’altra parte qui vi servirebbe davvero a poco, la maggior parte delle strade sono pedonali e i parcheggi sono pochissimi.
I mezzi pubblici funzionano bene, e in ogni caso un taxi si trova a tutte le ore.

Dove posso lasciare l’auto?

  • Porto di Napoli: Parcheggio Buono Tel: +39 335 499658
  • Porto di Sorrento: Parcheggio di Marina Piccola +39.081 8781306

La Funicolare

Funicolare Marina Grande – Capri

La biglietteria a Marina Grande non si trova all’ingesso della funicolare, bensì alla fine del molo di arrivo, sulla destra (avendo il mare alle spalle), vicino alle biglietterie degli aliscafi. Potete portare con voi anche animali di piccola taglia. Per i bagagli di grosse dimensioni è necessario munirsi di un biglietto aggiuntivo.
La funicolare chiude da gennaio a marzo per manutenzione. In questi mesi c’è un servizio di autobus sostitutivo.

Muoversi per mare

Per visitare Capri via mare si possono noleggiare canoe, gommoni, i gozzi sorrentini, muniti di tendalina, ghiacciaia, motoscafi con o senza marinaio. Durante la gita, ci si può fermare per pranzo in un ristorante lungo la costa, acquistare il necessario per un picnic o chiedere ai responsabili dell’imbarcazione di provvedere alla spesa per assaggiare le pesche più dolci, la mozzarella più gustosa e i veri pomodori di Capri.

Un’alternativa più economica al noleggio di un’imbarcazione privata sono i tour organizzati. Il giro dell’isoladura due ore circa, inclusa la visita della Grotta Azzurra a bordo di una barchetta a remi. I tempi per visitare la Grotta Azzurra dipendono dall’affluenza di turisti perché possono entrare poche barche alla volta.

Se si arriva a Capri a bordo della propria barca si può attraccare al porto turistico di Marina Grande. Per chi sceglie l’ormeggio in rada, invece, è consigliabile mantenersi sempre a una distanza superiore ai 300 metri dalla costa.

Gli Autobus

Non immaginatevi i grossi autobus urbani: gli autobus a Capri sono minibus con una decina di posti a sedere. Un autobus di grosse dimensioni non ci passerebbe per le strette stradine dell’isola! In estate sono quasi sempre affollati e a volte vi toccherà fare lunghe fila, ma le corse sono molto frequenti.

I prezzi dei biglietti

  • Biglietto singolo: 1,80 €
  • Biglietto orario: 2,70 €
  • Biglietto giornaliero: 8,60 €

Il capolinea degli autobus a Capri si trova a Piazza Martiri d’Ungheria (lungo Via Roma, nei pressi della Piazzetta). Il terminal degli autobus ad Anacapri è a Piazza della Pace (meglio nota come “Piazza Cimitaro”. Se venite da Capri e dovete cambiare autobus per andare alla Grotta Azzurra o al Faro non scendete quando l’autista urla “Anacapri”, quella è Vittoria, aspettate la fermata successiva.

I Taxi

taxi sostano al porto e nei luoghi centrali, ma possono essere anche fermati lungo la strada o contattati telefonicamente. I taxisti che lavorano a Capri sono generalmente cortesi e disponibili: possono essere anche ciceroni se si ha poco tempo e si vuole vedere l’isola di Capri in “toccata e fuga”.

Le auto sono spesso decappottabili, ottime per immergersi nell’atmosfera caprese: portatevi un foulard e degli occhiali da sole per sentirvi delle vere star. Le tariffe sono stabilite a tassametro, per i percorsi più frequenti ci sono le tariffe predeterminate. Per il giro dell’isola di Capri, invece, si può contrattare: ci si accorda di volta in volta secondo una serie di variabili che possono essere la stagione, la durata e il percorso.

Quanto costa prendere un taxi a Capri?

Il tragitto dal porto al centro di Capri costa sui 20 euro, bagaglio compreso. I taxi capresi possono trasportare fino a 6 persone. Se viaggiate in gruppo può essere quindi conveniente prendere un taxi.

Vuoi chiamare un taxi?

  • Taxi Anacapri, Piazza Vittoria – Tel. +39 081 8371175
  • Taxi Capri, Piazza Martiri D’Ungheria – Tel. +39 081 8376657