bed and breakfast napoli

Luci di Natale a Napoli, oltre 20 km di luminarie

Napoli come Salerno..ben 20 km di luci illuminano Napoli ..Alberi, renne, slitte. L’intera operazione ha un costo complessivo di 500mila euro. De Magistris: “La città darà il benvenuto ai turisti ai quali dico di venire qui”“

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

Luci Napoli

 

Le luci accese di un albero alto dieci metri, in piazza Trieste e Trento, fatto di sfere luminose sono il primo segnale che a Luci.Natale.2013.NapoliNapoli sta arrivando il Natale. A poco meno di un mese, in città, cominciano ad accendersi le luci tridimensionali, posizionate in diverse zone del capoluogo. Poco distante dalla piazza dell’albero luminoso, una enorme palla decorativa di Natale illumina l’incrocio con via Chiaia. In via Roma sono stati sistemati dei fiori al led.

Un po’ alla volta le luci di Natale arriveranno in molti quartieri per un totale di 20 chilometri di luminarie.

In piazza dei Martiri è stata allestita una slitta con le renne, lunga 20 metri e una più piccola, invece, é in via Scarlatti. Altri alberi sono in piazza Vanvitelli, via Chiaia, piazzetta Santa Caterina a Chiaia e piazza Dante. In piazza Vittoria, invece, sono state istallate palline dal diametro di 3 metri, come via Santa Brigida e via Verdi assieme alla galleria Umberto. 

Le Strade Illuminate

 

La mia posizione
Ottieni i Percorsi

Ecco alcune delle principali piazze e strade interessate: piazza Trieste e Trento, galleria Umberto I, via Toledo, da piazza

Luci Natale 2013 Napoli (8)

Trieste e Trento fino a piazza Dante, piazza Dante, via Pessina, via del Duomo, corso Garibaldi, corso Umberto, piazza dei Martiri, via Calabritto, via Domenico Morelli, via Santa Caterina, via Filangieri, via dei Mille, via Vittoria Colonna, via Cervantes, via Incoronata, via del Carretto, via Guantai Nuovi, Palazzo San Giacomo, piazza Vanvitelli, via Scarlatti, via Alvino e via Merliani, via Luca Giordano, via Stanzione, via Solimena, scale Morghen, via Bernini.
Quest’anno la città avrà luminarie tridimensionali, «installazioni nuovissime», spiegano al Comune. A Piazza Trieste e

Trento si vedrà l’albero a sfere della lunghezza di 10 metri; a piazza dei Martiri ci sarà una slitta con renne della lunghezza di 20 metri, una più piccola sarà allestita in via Scarlatti. Altri alberi luminosi illumineranno piazza Vanvitelli, via Chiaia, piazzetta Santa Caterina a Chiaia e piazza Dante. Piazza Vittoria sarà adornata con palline giganti di 3 metri di diametro, come via Santa Brigida e via Verdi assieme alla galleria Umberto.

Bed and Breakfast Il Fauno dista solo 20 minuti dal Centro di Napoli, facilmente raggiungibile in breve tempo, sia in auto che con il treno della Circumvesuviana (a soli 500 metri dal B&B).

 

Maggio dei Monumenti 2013 a Napoli , scopri il programma completo

Anche quest’anno, a partire dal 4 maggio fino al  2 giugno 2013, ritorna a Napoli il Maggio dei monumenti con un programma vastissimo e pieno di iniziative.

I siti che si potranno visitare principalmente sono oltre 200, con un programma denso di visite, appuntamenti, e performance che è impossibile riportarvi tutto assieme. Il programma è stato separato per argomenti, dai chiostri, cortili e sagrati che sono stati individuati e resi disponibili lungo i classici percorsi turistici e culturali cittadini e che, in alcuni casi, sono stati aperti al pubblico per la prima volta.

Il bed and breakfast Pompei “IL FAUNO” a solo 25 minuti da Napoli e dagli altri siti archeologici Vesuviani..vi aspetta con le sue comode camere dotate di ogni comfort (bagno privato, wifi, piscina) e parcheggio interno gratuito!

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

Durante le settimane del Maggio dei monumenti 2013, sarà possibile usufruire di visite guidate che vi condurranno in moltissimi siti di importanza storica, artistica e culturale. Molti di questi luoghi sono poco pubblicizzati e normalmente chiusi al pubblico, ad esempio il chiostro di clausura del convento di Santa Maria Regina Coeli (sito in vico San Gaudioso, 2), il chiostro delle Clarisse cappuccine di Santa Maria in Gerusalemme (in via Pisanelli, 8) e due ville romane di Scampia e Ponticelli.

Maggiodeimonumenti2013-Napoli

Oltre alle visite guidate e agli eventi, verranno proposti vari itinerari tematici come quello organizzato con la Rai, dedicato alla canzone napoletana: saranno presenti totem parlanti e illustrativi all’interno di meravigliosi luoghi storici quali l’Istituto Suor Orsola Benincasa, il Convento di San Domenico Maggiore, Palazzo Reale, la Casina Pompeiana, Santa Maria la Nova e il Pan. Un altro imperdibile percorso tematico è quello dedicato alla Napoli angioina raccontata dal Boccaccio, organizzato anche in occasione del settimo centenario della nascita del poeta.

MaggiodeiMonumentiaNapoli

Il Maggio dei monumenti 2013 a Napoli prevede un programma vastissimo e ricco di attività che permetterà di visitare gratis tutti i siti monumentali della città. Ma non finisce qui, infatti sono molteplici le proposte artistiche e culturali di quartieri periferici (ad esempio Bagnoli, Barra e Fuorigrotta) che non resteranno in disparte e mostreranno al pubblico svariati siti sconosciuti al turismo di massa ma di bellezza inestimabile.

Per info e prenotazioni potete telefonare ai seguenti numeri: 0817956160-61-62 (Osservatorio Turistico), oppure 08179554470 (Comune di Napoli).

Per conoscere il programma completo e dettagliato, con tutte le date, gli orari, gli eventi e le visite guidate, clicca qui.

Natale: fino al 6 Gennaio via Caracciolo a Napoli si trasformerà in “un presepe vivente”

Il presepe napoletano, insieme alla tombola e alla cena in famiglia della vigilia di Natale, è sicuramente uno dei simboli più importanti della tradizione natalizia partenopea.

Il presepe è il luogo per eccellenza dell’unione del sacro e del profano in cui convivono tutte le contraddizioni che solo a Napoli sono possibili. Non è semplicemente un richiamo al simbolismo religioso perché anche le persone poco credenti o dichiaratamente laiche hanno una vera e propria passione per esso.

Il bed and breakfast Pompei “IL FAUNO” a solo 24 Km da Napoli ( circa 25 minuti con auto, treno, bus) ..vi aspetta con le sue comode camere dotate di ogni comfort (bagno privato, wifi) e parcheggio interno gratuito. Il Presepe Vivente di Via Caracciolo vi aspetta!

la tua camera al B&B Pompei IL FAUNO ,

oppure chiama subito al Tel. 0818506098 – 3349332434 – 3273543655

– Puoi contattarci a info@bbfauno.com e ti invieremo una proposta personalizzata in poche ore.

Quest’anno, oltre alla consueta passeggiata a San Gregorio Armeno, la nota via dei presepi napoletani, sarà possibile ammirare tutta la maestria dell’arte del presepe anche in via Caracciolo. Infatti, tutte le sere dall’ 8 dicembre al 6 gennaio, si potrà passeggiare sul lungomare ed essere coinvolti in una esperienza unica.

Dall’idea di Riccardo Sanniola, patrocinata dalla Regione Campania, dal Comune di Napoli e dall’Azienda di Cura Soggiorno e Turismo, con la collaborazione del maestro Marco Ferrigno per la realizzazione di antichi percorsi e di Vincenzo Canzanella per i costumi d’epoca, il visitatore verrà proiettato in un viaggio a ritroso nella Napoli del ’700 dove incontrerà tutti i personaggi caratteristici dell’epoca. E non è tutto perchè per grandi e bambini il divertimento sarà ancor più grande grazie alla presenza di giocolieri, trampolieri pastori con il loro gregge e contadini con animali da cortile.

Per i visitatori verranno inscenate varie rappresentazioni di una giornata tipo a Betlemme con canti natalizi, scenette di mercanti in procinto di fare affari, Benino che cerca tutte le scuse possibili per riuscir a fare qualche minuto di sonno e molto altro ancora.

INFORMAZIONI SULL’EVENTO

Per conoscere in dettaglio eventi e orari di tutto il periodo, visitate il sito Betlemme a Napoli

I presepi Viventi a Napoli e le mostre di arte presepiale

Napoli è la patria riconosciuta dei presepi e di un’arte, di origine settecentesca, del costruire presepi caratteristici e prestigiosi. In questo periodo natalizio tante associazioni, chiese e organizzazioni mettono in mostra presepi bellissimi arricchiti ogni anno, come da tradizione, con scene e volti nuovi. Molte esposizioni sono organizzate in splendide chiese e in complessi monumentale di cui Napoli è piena che integrano così, i bellissimi presepi, in affascinanti ambienti.

Altresì in questo periodo vengono proposte anche molte manifestazioni che rappresentano veri e propri presepi viventi che vedono la partecipazione di molti figuranti in abiti d’epoca. Proviamo di seguito a darvi una sintesi delle principali esposizioni e manifestazioni e vi invitiamo a segnalarcele per avere tutti a disposizione i luoghi e le date degli eventi.

Il bed and breakfast Pompei “IL FAUNO” a solo 24 Km da Napoli ( circa 25 minuti con auto, treno, bus) ..vi aspetta con le sue comode camere dotate di ogni comfort (bagno privato, wifi) e parcheggio interno gratuito. I Presepi di Napoli vi aspettano!

la tua camera al B&B Pompei IL FAUNO ,

oppure chiama subito al Tel. 0818506098 – 3349332434 – 3273543655

– Puoi contattarci a info@bbfauno.com e ti invieremo una proposta personalizzata in poche ore.

Le mostre di arte presepiale

San Gregorio Armeno – Bisogna iniziare per forza di cose da qui. Fino al 6 gennaio via San Gregorio Armeno e le strade adiacenti diventano un enorme e oramai storica esposizione di pastori e presepi. Sono tantissimi gli artigiani e gli operatori che nelle strade e nei vicoli adiacenti propongono le loro creazioni di arte presepiale.

Complesso monumentale di San Severo al Pendino, Via Duomo – Associazione italiana Amici del Presepe – Ventisettesima Mostra di Arte Presepiale fino al 12 gennaio 2013 feriali ore 9.00-18.30 / il 8-9-16-23-30 dicembre 2012 ore 9.00-18.30 / dal 26 dicembre al 6 gennaio 2013 ore 9.00-14.00

Basilica del Carmine Maggiore piazza del Carmine. Presepe Artistico in stile ’700 Napoletano. Apertura al pubblico del suggestivo presepe artistico dei Padri Carmelitani. Dall’8 dicembre 2012 al 13 gennaio 2013 ore 7.00-12.30 / 17.00-19.00

Complesso Basilicale di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta Via tribunali, 16 -Associazione Presepistica Napoletana Mostra di Arte Presepiale. Fino al 13 gennaio 2013 orario 9.30 – 19.30 Info: tel. 3393619802 www.associazionepresepisticanapoletana.it

Basilica di San Giovanni Maggiore Rampe San Giovanni Maggiore – Mostra Arte Presepiale – Ordine degli Ingegneri di Napoli – fino al 20 gennaio 2013 Info: tel. 0815514620 www.ordineingegnerinapoli.it

Chiesa della SS. Annunziata, via Annunziata 34 – Schegge di memoria – Installazione dell’artista Teresa Mangiacapra, una sorta di presepe vibrante di forme, luci e colori diversi realizzato utilizzando resti di mattonelle, piccoli sassi e dipinti e lavorati a mano. dal 16 dicembre 2012 ore lunedì-sabato 7.30-12.00 /17.00-19.00 / domenica 7.30-13.00 Info: www.incontrinapoletani.it

Museo Laboratorio della civiltà contadina, Masseria Luce, v. Luce – Mostra di arte presepiale – dal 25 dicembre 2012 al 6 gennaio 2013 ore 10,00-13,00 / 17,00-19,00 Info: tel./fax 0817389344 / 3336634120 www.museomasserialuce.com

Chiese del quartiere di Piscinola – mostre presepiali dei maestri Michele Accardo e Cosimo Pellegrino dall’8 dicembre 2012 al 6 gennaio 2013 ore 16.00-20.00 feriali / ore 10.00-13.00 festivi

I Presepi Viventi

“Presepe Vivente Centro Antico Di Napoli” è senza dubbio il più bello e caratteristico che si effettua a Napoli. Si svolge di solito, da oltre 17 anni, il pomeriggio del 26 dicembre nel decumano maggiore nei pressi di Piazza San Gaetano. E’ organizzato dal “Comitato Presepe Vivente” della Parrocchia di San Lorenzo Maggiore, e prevede l’impiego di 100-150 figuranti in costume d’epoca del ‘700. Prevede in genere delle scene al coperto nei suggestivi portici degli antichi palazzi del decumano e una “grandiosa” e una bellissima sfilata finale quale omaggio dei “pastori e dei magi” al “Bambin Gesù” nella Basilica di San Paolo Maggiore o in quella di San Lorenzo Maggiore. Il tutto accompagnato da bellissime musiche e novene natalizie. E’ assolutamente da non perdere.

Castel dell’Ovo– sabato 15 e domenica 16 dicembre 2012 dalle 17 alle 21 all’interno del Castel dell’Ovo,a cura della Camera di Commercio si svolgerà un “presepe vivente delle Arti e Mestieri” dove saranno ambientate alcune scene della tradizione presepiale napoletana del ‘700.

La Reggia Outlet a Marcianise – presepe vivente con 12 figuranti – nei giorni 8,9,15,16 e 23 dicembre 2012 con scene tradizionali e degli antichi mestieri.

Parrocchia di San Giovanni Battista a Chiaiano 20, 21 e 22 dicembre 2012 ore 18.30-23.00 Info: tel. 0817400507 www.parrocchiasangiovanni.com

Museo Laboratorio della civiltà contadina, Masseria Luce, v. Luce 29 dicembre 2012, 2 gennaio 2013 ore 19.00-22.00 Info: tel./fax 0817389344 / 3336634120 www.museomasserialuce. com

Associazione La Fenicia Volontari nel Mondo v. Calà Ulloa 29 e 30 dicembre 2012 ore 18.30-23.00 Info: tel. 3294303395 www.lafenicianonprofit.it

Parrocchia S.S. Rosario al Felaco Strada comunale dell’Oliva a Barra 4 e 5 gennaio

Presepe Vivente di Visciano (NA) si terrà nei giorni 4, 5 e 6 Gennaio 2013 nel centro storico a partire dalle ore 18:00 a cura dalla Pro Loco Visciano.

Sfilata dei Magi a cavallo e dei pastori Museo Laboratorio della civiltà contadina, Masseria Luce, v. Luce Premiazioni e canti natalizi 6 gennaio 2013 Info: tel./fax 0817389344 / 3336634120 www.museomasserialuce.com

Capodanno 2013 a Napoli sul lungomare liberato

Capodanno 2013 sul lungomare liberato

Lo show di Capodanno trasloca da Piazza del Plebiscito – dove comunque si potrebbe tenere il brindisi inaugurale del 2013 – e sbarca in via Caracciolo, sul lungomare liberato dalle auto. Lì Palazzo Palazzo San Giacomo intende mettere in campo la più grande discoteca mai vista, un luogo dedicato ai giovani ma non solo.

Il bed and breakfast Pompei “IL FAUNO” a solo 24 Km da Napoli ( circa 25 minuti con auto, treno, bus) ..vi aspetta con le sue comode camere dotate di ogni comfort (bagno privato, wifi) e parcheggio interno gratuito. Il Capodanno 2013 di Napoli vi aspetta!

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

L’affascinante immagine del lungomare sgombro di auto, moto, scooter e popolato da bici, roller, artisti di strada e intrattenimenti vari si “offre” così alla politica del nuovo sindaco De Magistris, esattamente come fu nel caso Bassolino-Plebiscito.
Previsti show, ospiti famosi, concerti, luci e tanti napoletani in festa per salutare dal mare l’anno nuovo.

Appuntamento alle 22.30, orario di inizio del djset affidato a diversi artisti che saranno accompagnati da Radio Kiss Kiss che trasmetterà in diretta la notte più lunga dell’anno. Ad animare la notte di Capodanno saranno Alex Neri, Daddy’s Grove, il Circo Nero, Ania J. Bio e i Plunet Funk che saliranno sul palco dopo l’una e suoneranno per circa due ore. Il palco sarà allestito all’incrocio tra viale Dohrn e via Caracciolo.

Non mancheranno i tradizionali fuochi d’artificio che attorno all’una partiranno da Castel dell’Ovo. Tutta la notte, inoltre, sarà aperto al pubblico l’Ice Park in viale Dohrn.

Showcolate a Napoli dal 6 al 9 dicembre 2012

La quarta edizione della kermesse partenopea dedicata al Cibo degli Dei, si svolgerà nell’elegante Piazza del Plebiscito.

La tua passione in centro! : sarà questo il claim della nuova edizione di Showcolate, la manifestazione che anticipa il Natale e celebra il cioccolato di Napoli e non solo.

Il bed and breakfast Pompei “IL FAUNO” a solo 25 Km dall’Evento Cioccolatoso di Napoli ( circa 25 minuti con auto, treno, bus) ..vi aspetta con le sue comode camere dotate di ogni comfort (bagno privato, wifi) e parcheggio interno gratuito. Showcolate vi aspetta!

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

Napoli, prima città italiana per il consumo di cioccolato e unica in Italia in linea con la media di consumo europeo, sarà nei giorni di Showcolate una meta turistica ed un punto d’incontro per i tanti golosi visitatori che vorranno approfittare del Ponte dell’Immacolata per trascorrere quattro giorni all’insegna della tradizione napoletana, del clima prenatalizio e di tanto buon cioccolato.

La passione del cioccolato sarà dunque protagonista indiscussa dell’elegante Piazza del Plebiscito, che durante la kermesse si trasformerà nel salotto più goloso d’Italia, dove poter gustare dolcezza e prelibatezza del cioccolato immersi nel magnifico contesto  delle bellezze storico-artistiche e culturali della città partenopea.

Il programma di Showcolate, la tua passione è in centro si prospetta, dunque, ricco di tante e golose novità.

Chocolate Fountain Showcolate 2010 Naples Italy

Nuovo biglietto a prezzi ridotti per i Musei di Napoli

Interessante iniziativa della Soprintendenza speciale per il patrimonio storico museale della città di Napoli.

Nell’ambito del progetto “valorizzazione della collina di capodimonte” sarà proposto al pubblico un unico vantaggioso biglietto che consentirà di visitare i musei storici dell’area di Capodimonte e precisamente il Museo Archeologico Nazionale, il Museo di Capodimonte, le Catacombe di San Gennaro  e il museo Astronomico di Capodimonte (dove a giorni sarà inaugurato un nuovo spazio museale dedicato agli strumenti astronomici).

Quattro importanti spazi cittadini fruibili con un vantaggioso unico biglietto (probabilmente al prezzo di 13 euro) e valevole ben 3 giorni. Queste le idee presentate alla Borsa archeologica del Turismo di Paestum e illustrate Sabato 17 novembre da Fabrizio Vona, Soprintendente del Polo Museale di Napoli. L’importante progetto di valorizzazione del territorio metterà in “rete” e collegherà spazi museali tra i più rilevanti in città: nel progetto anche una navetta che collegherà tra loro i siti facilitando i turisti nella visita a questi importanti spazi museali.

Il bed and breakfast Pompei “IL FAUNO” a solo 25 Km dal centro di Napoli ( circa 25 minuti con auto, treno, bus) ..vi aspetta con le sue comode camere dotate di ogni comfort (bagno privato, wifi) e parcheggio interno gratuito. I Musei di Napoli vi aspettano!

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

– Puoi contattarci a info@bbfauno.com e ti invieremo una proposta personalizzata in poche ore.

Le splendide collezioni del Museo Archeologico di Napoli potranno essere visitate, nei tre giorni di validità del biglietto assieme alle Catacombe di San Gennaro, sito che solo nel 2012 ha accolto più di 35.000 visitatori. Ricordiamo che la visita alle catacombe prevede anche le quelle di San Gaudioso alla Sanità con lo stesso biglietto. Con lo stesso biglietto nei tre giorni la visita potrà proseguire con il magnifico Museo di Capodimonte, dove si trovano assoluto capolavori da Goya a Simone Martini fino a Andy Warhol, e si completerà con l’Osservatorio Astronomico che tra pochi giorni aprirà un proprio spazio museale. Speriamo che questa iniziativa annunciata del progetto di valorizzazione della Collina di Capodimonte si concretizzi al più presto.

Vacanze di Natale a Pompei, ultime camere da 25,00 euro!!

PRENOTA PRIMA per NATALE a Pompei e RISPARMIA , migliore tariffa Garantita!!

Approfitta delle Vacanze di Natale 2012 per ammirare la Splendida Pompei e visitare la Via dei Presepi di Napoli: San Gregorio Armeno ( a 25 minuti dal b&b) …INCLUSO ANCHE la COLAZIONE, PARCHEGGIO e CONNESSIONE WIFI!!!

Speciale offerta NATALE 2012 a Pompei , vicino Sorrento, Napoli e Amalfi!

Prenota dal nostro sito e RISPARMIA!!
Periodo validità: dal 22 al 27 Dicembre 2012 (minimo 2 notti)

>> Il pacchetto comprende <<
Minimo 2 Notti a scelta in camera matrimoniale/tripla/monolocale
– Welcome Drink di Benvenuto
Parcheggio interno gratuito
Connessione internet WIFI gratuita
Ricca Colazione con prodotti tipici locali (anche senza glutine) 

DESCRIZIONE OFFERTA:

Approfitta delle Vacanze di Natale 2012, regalati un piacevole soggiorno con il tuo partner o la tua famiglia al B&B Pompei Il Fauno. In Camera troverai tutti i comfort per un totale RELAX. Al mattino Colazione con prodotti tipici locali nella nostra Breakfast ROOM. Inoltre la possibilità di usufruire gratuitamente del nostro Parcheggio interno e della connessione internet wifi.

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

La settimana della cultura a Napoli , entra gratis in Musei e siti!

SOPRINTENDENZA SPECIALE PER I BENI ARCHEOLOGICI
DI NAPOLI E POMPEI

Settimana della Cultura
(14-22 aprile 2012)

Approfitta della Settimana della Cultura e prenota una camera al B&B Pompei Il Fauno!

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

NAPOLI, MUSEO ARCHEOLOGICO
Mostra “Sulle tracce di Champollion. Archeologia, sguardi ed esperienze nella Valle del Nilo”
La mostra si propone di tracciare un percorso conoscitivo delle diverse fasi dell’esperienza di Champollion nella Valle del Nilo per coglierne l’essenza scientifica e innescare riflessioni sui metodi della ricerca archeologica del tempo, per poi gettare uno sguardo sulla realtà, sui ritmi e sugli orizzonti d’indagine della moderna Egittologia.
La mostra, alla quale il Comune di Napoli ha assicurato il patrocinio morale, è organizzata dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei, dal Centro Studi di Egittologia e Civiltà Copta “J.F.Champollion” e dall’Accademia Egizia con la collaborazione del Museo Egizio di Firenze.
Il volumetto esplicativo della mostra è edito da Ananke.
Per tutto il periodo della mostra sono previsti visite e laboratori didattici curati dalla Società Pierreci Codess (prenotazioni obbligatoria: tel. 848800288).
Fino al 16 aprile 2012 dalle ore 9 alle ore 19 (chiusa il martedì)

NAPOLI, MUSEO ARCHEOLOGICO
Mostra “La memoria come strumento di coscienza creativa” di Anna Maria Pugliese
La mostra, organizzata dal Servizio Educativo della Soprintendenza e inclusa nella sezione “Attori, artisti, poeti al MANN” della XVII edizione degli “Incontri di Archeologia”, propone una riflessione sull’originaria sacralità della natura e della parola, due valori che, utilizzando la memoria come “strumento di coscienza creativa”, possono ancora fornire linfa al nostro presente per ridargli vita e senso. L’installazione viene proposta nel Museo Archeologico di Napoli in quanto custode-per-eccellenza della memoria.
Fino al 19 aprile 2012 dalle ore 9 alle ore 19 (chiusa il martedì)

NAPOLI, MUSEO ARCHEOLOGICO
Visite guidate nei giorni dell’America’s Cup
In tutti i giorni della America’s Cup, il Museo Archeologico di Napoli offrirà fino ad esaurimento posti (max 40 persone), alle ore 12 e alle ore 16, ingresso e visita alle collezioni a cura degli archeologi della Società Pierreci Codess al prezzo scontato di € 10,00 (anziché € 11,50) per ciascun visitatore. I visitatori che hanno diritto all’ingresso gratuito pagheranno soltanto € 3,50 per la visita. È consigliata la prenotazione (tel. 848800288).
Organizzazione dell’Ufficio Servizio Educativo della Soprintendenza in collaborazione con la Società Pierreci Codess
1-15 aprile 2012

NAPOLI, MUSEO ARCHEOLOGICO
Spettacolo di danza “La danza degli dei” di Benedetta Capanna
La memoria ha i suoi odori, i suoi percorsi e le sue vie di fuga; inafferrabile e pesante, è solo traccia di colori o un improvviso bianco e nero. Coreografie e danza di Benedetta Capanna, musica di e con Daria Rossi Poisa e Oscar Bonelli.
In collaborazione con Capua Antica Festival, Teatri di Pietra e MDA mimo di danza alternativa
Info.e prenotazione: 06.35452444
Sabato 14 aprile 2012 ore 16
Info.e prenotazione: 06.35452444
NAPOLI, VILLA IMPERIALE PAUSILYPON Discesa Coroglio, 36
Spettacolo di danza “La danza degli dei” di Benedetta Capanna
La memoria ha i suoi odori, i suoi percorsi e le sue vie di fuga; inafferrabile e pesante, è solo traccia di colori o un improvviso bianco e nero. Coreografie e danza di Benedetta Capanna, musica di e con Daria Rossi Poisa e Oscar Bonelli.
In collaborazione con Capua Antica Festival, Teatri di Pietra e MDA mimo di danza alternativa
Sabato 14 aprile 2012 ore 11,30
Info.e prenotazione: 06.35452444

NAPOLI, MUSEO ARCHEOLOGICO
Visite guidate “Horti picti”
Una visita guidata al  Museo Archeologico di Napoli, dedicata agli affreschi ed ai mosaici provenienti dalle città vesuviane ed in particolare alle rappresentazioni di giardini, piante reali e fantastiche che incorniciano o fanno da sfondo alle straordinarie rappresentazioni di carattere mitologico o letterario custodite nel Museo. Una singolare esperienza che partendo dalla illustrazione delle immagini, si concentra sulla analisi delle specie vegetali rappresentate, l’utilizzo, la provenienza e la composizione all’interno della compagine decorativa.
Dal 14 al 22 aprile 2012
Appuntamento presso la Biglietteria del MANN
Alle ore 11.30 giorni feriali (prenotazione obbligatoria al call center 848800288)
Alle ore 10.30 -12.00 sabato e domenica (prenotazioni al call center e in biglietteria fino ad esaurimento posti )

NAPOLI, MUSEO ARCHEOLOGICO
Spettacolo “Vesuvius Heart Band in concerto”
I 18 bambini della band, di età compresa tra i 9 e i 12 anni, propongono un variegato repertorio di musica classica, pop, napoletana e sudamericana per trombe, flicorno tenore, clarinetti e rullanti.
A cura dell’Associazione Vesuvius Heart Band, lo spettacolo è proposto dal Servizio Educativo della Soprintendenza.
Domenica 15 aprile 2012 ore 11.30 

NAPOLI, MUSEO ARCHEOLOGICO
Conferenza “Champollion e le origini dell‘egittologia: archeologia, arte e collezionismo nell’800”, di Giacomo Cavillier e Caterina Cozzolino
Lunedì 16 aprile 2012 ore 15

NAPOLI, MUSEO ARCHEOLOGICO
• Conferenza “Ricerche archeologiche sui templi solari di Abusir: ideologia e architettura dei faraoni dell’Egitto del Terzo Millennio a.C.”, di Massimiliano Nuzzolo
• Conferenza “Tra altopiano e valle del Nilo: ricerche dell’UNO nel Sudan orientale”, di Andrea Manzo
La prima conferenza illustra, attraverso una panoramica su alcuni monumenti meno noti del Terzo Millennio, gli elementi salienti della civiltà faraonica del tempo. La seconda approfondisce alcuni aspetti dell’antica civiltà nubiana, sorta a cavallo degli odierni stati dell’Egitto e del Sudan, di cui una recente missione archeologica dell’Università “L’Orientale” di Napoli sta riportando alla luce importanti testimonianze.
Le due conferenze, in successione, sono proposte dall’Associazione Napoletana di Studi Egittologici.
Martedì 17 aprile 2012 ore 15

NAPOLI, MUSEO ARCHEOLOGICO
Visita guidata “L’antico tra le mani. Un percorso tattile per persone non vedenti e ipovedenti”
Il percorso di visita, elaborato in collaborazione tra il SAAD (Servizio di Ateneo per le Attività di studenti con Disabilità) dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e il Servizio Educativo della Soprintendenza, è guidato dai tirocinanti del SAAD ed è attento alle esigenze delle persone non vedenti e ipovedenti, ma è destinato a tutti i visitatori del Museo, ai quali si dà la possibilità di conoscere la collezione della Villa dei Papiri di Ercolano attraverso suggestioni narrative e tattili.
Dal 18 al 21 aprile ore 10, ore 11.30, ore 15, ore 16.30
Informazioni e prenotazione obbligatoria: tel. 0814422273 (Servizio Educativo, tel. 081 4422273, lunedì – venerdì ore 9-15)

NAPOLI, MUSEO ARCHEOLOGICO
Conferenza “La casa di M. Rufo a Pompei e nel Museo di Napoli”, di Mario Grimaldi
La conferenza è inclusa nel programma della XVII edizione degli “Incontri di Archeologia”, organizzati dal Servizio Educativo della Soprintendenza.
Giovedì 19 aprile 2012 ore 15
Prenotazione obbligatoria: tel. 081 4422273 e 081 4422270
NAPOLI, MUSEO ARCHEOLOGICO
Lettura “Peppe Barile legge l’Iliade: il canto degli eroi”
Nonostante il titolo dell’Iliade rimandi alle vicende dell’antica città di Troia, assediata e distrutta dagli Achei, tema centrale della narrazione è l’ira di Achille. La lettura delle vicende che legano i destini di Achille e di Ettore saranno raccontate al pubblico nella bella traduzione di Giovanni Cerri. Accompagneranno l’attore le ambientazioni sonore di Lello Settembre. La selezione dei brani è curata da Cristina Calvino e Laura Del Verme. Questa lettura al Museo di Napoli costituisce il primo dei dieci incontri pubblici in cui è stata suddivisa l’Iliade.
In collaborazione tra Servizio Educativo della Soprintendenza, Associazione Culturale “Le parole turchine” e Palazzo Civico delle Arti della Città di Agropoli.
Venerdì 20 aprile 2012 ore 17

NAPOLI, MUSEO ARCHEOLOGICO
Manifestazione “Meditate la battaglia. Dodici poeti contemporanei e la passione di Pascoli per l’Eneide”
Un omaggio a Giovanni Pascoli (1855-1912) in occasione del centesimo anniversario della morte. Si propone una performance dei poeti Ariele D’Ambrosio, Carmine De Falco, Salvatore Di Natale, Bruno Di Pietro, Emmanuel Di Tommaso, Enrico Fagnano, Mimmo Grasso, Costanzo Ioni, Eugenio Lucrezi, Maria Rosaria Luongo, Wanda Marasco ed Enza Silvestrini tra le opere “virgiliane” del Museo. Si tratta di un suggestivo incontro tra arte classica, letteratura antica e moderna e poesia contemporanea, il cui ritmo sarà scandito da un prezioso commento all’Eneide di Pascoli. L’evento è di particolare interesse anche per il pubblico della Scuola, poiché i commenti alla letteratura classica di Pascoli sono animati da un messaggio etico pedagogico identificabile nella perenne necessità degli studi umanistici, nonché nel richiamo all’istituzione scolastica affinché essa trasmetta ai ragazzi la passione per la saggezza battagliera che sanno darci gli antichi.
La manifestazione, a cura di Raffaele Di Stasio e Daniele Ventre, è proposta dal Servizio Educativo della Soprintendenza.
Venerdì 20 aprile 2012 ore 10.30

NAPOLI, MUSEO ARCHEOLOGICO
Spettacolo di danza “Ecuba…studio” di Aurelio Gatti
“Polimestore viene indotto da Ecuba, con il miraggio di un tesoro nascosto, a entrare nella sua tenda con i figli: assalito e immobilizzato dalle donne, li vedrà morire prima di essere accecato. Chiederà ad Agamennone vendetta, ma l’operato di Ecuba riceve l’avallo del comandante dei Greci, che si rifiuta di considerare delitto politico il delitto commesso da Polimestore. Il re tracio profeta il futuro orribile che attende Ecuba (verrà trasformata in cagna) e Agamennone (verrà ucciso dalla moglie): Agamennone ordina di farlo tacere e lo destina a venir gettato su un’isola deserta.”
In scena l’attrice Cinzia Maccagnano e la danzatrice Luna Marongiu
In collaborazione con Capua Antica Festival, Teatri di Pietra e MDA mimo di danza alternativa
Sabato 21 aprile 2012 ore 17
Info.e prenotazione: 06.35452444

NAPOLI, VILLA IMPERIALE PAUSILYPON, Discesa Coroglio, 36
Spettacolo di danza “Ecuba…studio” di Aurelio Gatti
“Polimestore viene indotto da Ecuba, con il miraggio di un tesoro nascosto, a entrare nella sua tenda con i figli: assalito e immobilizzato dalle Donne, li vedrà morire prima di essere accecato. Chiederà ad Agamennone vendetta, ma l’operato di Ecuba riceve l’avallo del comandante dei Greci, che si rifiuta di considerare delitto politico il delitto commesso da Polimestore. Il re tracio profeta il futuro orribile che attende Ecuba (verrà trasformata in cagna) e Agamennone (verrà ucciso dalla moglie): Agamennone ordina di farlo tacere e lo destina a venir gettato su un’isola deserta.”
In scena l’attrice Cinzia Maccagnano e la danzatrice Luna Marongiu
In collaborazione con Capua Antica Festival, Teatri di Pietra e MDA mimo di danza alternativa
Sabato 21 aprile 2012 ore 11,30
Info.e prenotazione: 06.35452444

 

NAPOLI, MUSEO ARCHEOLOGICO
Conferenza “Mejerchol’d, la regia russa e la commedia dell’arte”, di Edo Bellingeri
La conferenza individua le principali fasi della poetica teatrale di Vsevolod Mejerchol’d in alcuni spettacoli che sono alla base della sperimentazione teatrale del Novecento, soffermandosi sull’importanza della commedia dell’arte nell’opera del regista russo, soprattutto per la definizione di una nuova tecnica dell’attore.
A cura di Icra Project, nell’ambito della XVII edizione degli “Incontri di Archeologia” organizzati dal Servizio Educativo della Soprintendenza.
Sabato 21 aprile 2012 ore 17

NAPOLI, MUSEO ARCHEOLOGICO
Spettacolo “Villanelle e villancicos nel Rinascimento”
Un itinerario musicale che esplora il territorio napoletano e spagnolo con le esecuzioni di forme popolari assai diffuse nel ‘500. A cura del Complesso Vocale e Strumentale Dimensione Polifonica diretto da Biagio Terracciano.
In collaborazione tra Servizio Educativo della Soprintendenza Speciale per i Beni archeologici di Napoli e Pompei e l’Associazione Culturale Dimensione Polifonica.
Domenica 22 aprile 2012 ore 11.30

NAPOLI, AREA ARCHEOLOGICA DI CARMINIELLO AI MANNESI
Apertura straordinaria con visite guidate
Nel sito archeologico ricade una insula di età imperiale dell’antica Neapolis che comprende importanti ambienti termali.
A cura dell’Ufficio Scavi Napoli della Soprintendenza e del Gruppo Archeologico Napoletano.
Dal 16 al 22 aprile 2012 alle ore 9, 10, 11 e 12 (tel. 081 440942, dal lunedì al venerdì ore 9-13)

NAPOLI, TEATRO ANTICO (via S. Paolo 5)
Apertura straordinaria con visite guidate
Il Teatro antico di Neapolis  risulta attualmente inserito negli isolati moderni compresi fra via Anticaglia, via S. Paolo ai Tribunali e vico Giganti ed in antico occupava la parte settentrionale del foro, la principale area pubblica  cittadina.
Dal 2003 è in corso di esecuzione il progetto di scavo e valorizzazione del settore occidentale del teatro, curato congiuntamente dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei e dal Comune di Napoli: si tratta di un intervento di “archeologia urbana” che sta progressivamente svelando le strutture del teatro e le trasformazioni intervenute nel tessuto urbano dall’epoca del suo abbandono, intorno agli inizi del V sec. d.C., fino all’età moderna. Le visite in programma restituiscono temporaneamente alla fruizione, all’interno del cantiere di lavoro, una sezione del monumento che comprende gli ambulacri esterno ed interno, i cunei di sostegno delle gradonate, il vomitorium occidentale ed il settore di cavea portato alla luce. A cura dell’Ufficio Scavi Napoli della Soprintendenza e del Comune di Napoli, con la collaborazione  di APOIKIA s.r.l. e Samoa Restauri s.r.l.
Dal 20 al 22 aprile 2012  alle ore 9,10,11,12 e 13 (per informazioni e prenotazione obbligatoria: tel. 081 440942, dal lunedì al venerdì ore 9-13)

ACERRA, AREA ARCHEOLOGICA DELL’ANTICA SUESSULA
Apertura straordinaria e visite guidate
In località Calabricito, lungo la strada provinciale Acerra-Maddaloni, sono visibili i resti di età imperiale del foro dell’antica Suessula.
A cura dell’Ufficio Scavi Napoli della Soprintendenza, dell’Archeoclub d’Italia-Sede di Acerra e del Dipartimento di Beni Culturali dell’Università degli Studi di Salerno.
Dal 20 al 22 aprile 2012 ore 9-13 (per informazioni e prenotazioni obbligatoria: tel. 081 440942, dal lunedì al venerdì 9-13)
BAIA, CASTELLO, MUSEO ARCHEOLOGICO DEI CAMPI FLEGREI
Visite guidate al Museo Archeologico dei Campi Flegrei, di Flavia Guardascione
Sabato 14 e sabato 21 aprile 2012 ore 10
Informazioni e prenotazione obbligatoria (fino a esaurimento posti): tel. 081 5233797

BAIA, PARCO ARCHEOLOGICO DELLE TERME DI BAIA
Visite guidate “Il  termalismo romano a Baia: terapia delle acque e comportamento sociale”,
di Pasquale Schiano di Cola
Sabato 14 e sabato 21 aprile 2012 ore 10 e ore 15.30
Informazioni e prenotazione obbligatoria (fino a esaurimento posti): tel. 081 5233797

NOLA, MUSEO STORICO ARCHEOLOGICO, via Senatore Cocozza
Mostra “La fase Orientalizzante della necropoli di Nola. Potere e splendore, segni distintivi di
una classe emergente”.
Viene esposto al pubblico per la prima volta l’intero corredo funebre della Tomba 266 rinvenuta negli scavi effettuati negli scorsi anni a Nola nella necropoli di località Torricelle. Il ricco corredo, databile nel VII sec. a.C., appartenente a un individuo maschile dell’aristocrazia nolana, presenta oggetti di particolare rilevanza tra cui una eccezionale e rara spada in ferro con manico in osso lavorato e fodero in legno, ferro e cuoio e un bacino in bronzo di grandi dimensioni. Si presenta, inoltre, anch’essa per la prima volta dopo il restauro, la spada con fodero rinvenuta nella Tomba 88 della stessa necropoli.  I corredi funebri che saranno esposti, straordinaria e rara testimonianza della società campana del periodo orientalizzante, sono stati sottoposti ad un delicato e complesso restauro presso il Laboratorio di Conservazione e Restauro del Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Organizzazione dell’evento a cura dell’Ufficio per i Beni Archeologici dell’Area Nolana e del Laboratorio di Conservazione e Restauro del Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
Da sabato 14 a domenica 22 aprile 2012 dalle ore 9,30 alle ore 13,30
Info. tel. 081 5127184

PIANO DI SORRENTO, MUSEO ARCHEOLOGICO DELLA PENISOLA SORRENTINA “GEORGES VALLET” via Ripa di Cassano Villa Fondi
“Il gatto nella storia, nelle favole, nel quotidiano”
Conferenza sul gatto nella storia, nelle favole e nel quotidiano, e inaugurazione della mostra sul tema. Si presentano, inoltre, un concorso dedicato agli alunni delle scuole della penisola sorrentina e altri eventi  previsti per la Settimana della Cultura.
L’organizzazione è a cura dell’Ufficio per i Beni Archeologici della Penisola Sorrentina della Soprintendenza in collaborazione con l’Associazione Culturale Cypraea e con il Comune di Piano di Sorrento.
Domenica 15 aprile 2012 ore 17

Visitare Napoli

Visitare Napoli, la città dai mille colori!

Visitare Napoli , la città dai mille colori!

Napoli , a due ore a sud di Roma, è la città più grande dell’Italia meridionale… ospita alcuni dei migliori teatri operistici e di prosa ed è spesso definita un museo all’aria aperta, grazie alle molte statue e monumenti storici. Unisciti alle famiglie che passeggiano al tramonto lungo la baia di Napoli. Visita i reperti di Pompei ed Ercolano, distrutte dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., presso il Museo Archeologico Nazionale oppure goditi arte e architettura del Museo Cappella Sansevero, costruito alla fine del 1500.

Visitare Napoli , un week end nella città partenopea può avere un positivo effetto sull’umore ed è estremamente consigliato, dunque anche nella stagione fredda.

Il treno è probabilmente il mezzo più comodo per giungere a Napoli, la stazione più importante è la Stazione Centrale, in piazza Garibaldi, ben collegata al resto della città tramite la metropolitana FS, la Circumvesuviana e gli autobus.

Visitare Napoli è una monade, Napoli è un teatro – ma sarebbe più corretto dire “Il teatro è Napoli”- Napoli è la Pizza, Napoli è il Presepe napoletano, Napoli è la sua lingua, si badi bene Lingua, non dialetto, Napoli è la canzone napoletana, Napoli è il Cinema, Napoli è San Gennaro, Napoli è la Smorfia, Napoli è una e cento maschere, Napoli è la pastiera napoletana, Napoli è o’ babbà, Napoli è nà tazzuniella è cafè, Napoli è Napoli.

Napoli è Capoluogo dell’omonima città metropolitana e della regione Campania, si estende lungo le pendici del Vesuvio fino ai Campi Flegrei ed affaccia sull’omonimo Golfo. Napoli è sicuramente una città da vedere in quanto ricchissima di storia e di cultura, inoltre offre non pochi luoghi ed occasioni di svago ed una cornice paesaggistica degna di nota.

Simbolo visivo di Napoli è il Castel Nuovo meglio noto come Maschio Angioino. La splendida costruzione sorge in Piazza Municipio, al lato dei giardini del Palazzo Reale e a pochi passi dal porto di Napoli che domina con la sua immensa mole.

Visitare Napoli

Il B&B Il Fauno dista solo 25 km da Napoli, facilmente raggiungibile in 20 minuti, sia in auto che con il treno della Circumvesuviana (a soli 500 metri dal B&B).

Puoi prenotare il tuo alloggio vicino la città di Napoli con conferma immediata cliccando qui e scegliendo la tua camera.

RICHIEDI DISPONIBILITÀ  PRENOTA ORA LA TUA CAMERA

Per prezzi e costi contattateci subito con un email.

Camera matrimoniale

Puoi anche richiedere la tua camera compilando il form in basso con tutti i dati. La seguente richiesta non è impegnativa. 

Dopo il suo invio, sarà contattato nel più breve tempo possibile. Grazie

Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*

Indicate di seguito tutte le vostre richieste con: il nome dell'offerta, la data di arrivo/partenza, numero/tipo camere, num. di persone, se ci sono bambini indicare l'età.

Ho letto l'informativa sulla privacy e presto il mio consenso al trattamento dei dati personali.*per maggiori informazioni fare riferimento alla pagina privacy

 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci subito o invia un messaggio su Whatsapp / telegram : 327 3543655

SCOPRI COSA VISITARE NAPOLI

Un itinerario napoletano può prendere le mosse attraversando Spaccanapoli. Chi non ne ha mai sentito parlare? Spaccanapoli è una delle arterie più celebri della città che divide il centro storico con una precisione quasi geometrica, un lungo corridoio puntellato di testimonianza del passato e di tesori artistici, ricco di campanili, di monumentali chiese e di palazzi aristocratici.
Piazza DantePiazza del Gesù NuovoPiazza San Domenico Maggiore, la Piazzetta Nilo con il cosiddetto Corpo di Napoli, la statua del Dio Nilo di oltre duemila anni fa (una delle più antiche testimonianze del passato della città) sono dei veri e propri scrigni ricchi di tesori architettonici.

Dalla Piazzetta Nilo comincia Via San Biagio dei Librai, il tratto più antico, uno dei tre decumani maggiori dell’antica città greco-romana e anche il più turistico: negozi di souvenir, botteghe artigiane, antiquari e venditori di prodotti enogastronomici.Napoli Castel Sant'Elmo

Percorrendo questo tratto si incrocia la famosa San Gregorio Armeno, la celebre strada dei presepi e, poco più avanti, si trova Piazza San Gaetano, uno degli ingressi della Napoli sotterranea.

Proseguendo ancora per Spaccanapoli e lungo il decumano maggiore si raggiunge Via Duomo, altre importante strada cittadina dove si può ammirare la cattedrale di Napoli, il noto Duomo di San Gennaro. Attraversata Piazza Duomo, Spaccanapoli prosegue fin nel cuore di Forcella.

Altra importante via cittadina, tappa preferita dei napoletani e dei turisti per lo shopping è Via Toledo (già via Roma). Parte da Piazza Trento e Trieste e termina a Piazza Dante incrociando importanti piazze e arterie cittadine.

Lungo il percorso si trovano edifici storici, palazzi nobiliari, chiese monumentali, teatri, caffè e celebri pasticcerie oltre a negozi e boutique di marchi prestigiosi. Fu costruita per volere del vicerè Pedro de Toledo, che nel 1536 ne affidò il progetto ai regi architetti Giovanni Benincasa e Ferdinando Manlio. L‘idea del vicerè era stata quella di collegare la zona fuori le mura del largo di Mercato (l’attuale Piazza Dante) con il nuovo quartiere in forte espansione di Chiaja, donando così alla città quella che oggi è una delle sua arterie principali.

Difficile descrivere i colori, il numero di botteghe e bancarelle che caratterizzano Via San Gregorio Armeno dove si può trovare di tutto, ma proprio di tutto per l’allestimento del presepe: capanne di sughero e di altri materiali delle più varie dimensioni, oggetti azionati da congegni meccanici, pastori di terracotta con abiti in tessuto realizzati su misura.

Sono, spesso, delle vere opere d’arte realizzate da famiglie di artigiani che si tramandano la tecnica e i segreti si di generazione in generazione. Non mancano tuttavia, in mezzo al pullulare di statuette, anche altri oggetti, dal più discutibile valore artistico, ma che denotano l’ironia e la fantasia del popolo napoletano ( Maradona, Dio di Napoli, a ricordo degli anni d’oro della squadra cittadina, o l’allora giudice Antonio di Pietro protagonista di Tangentopoli).

Via Caracciolo è una parte del lungomare di Napoli, quello che si estende da Mergellina fino a Santa Lucia, ma per i Napoletani è il Lungomare oppure A’ Caracciolo, meta obbligata della passeggiata domenicale, prima del grande pranzo con la famiglia.

Il nome della strada celebra l’ammiraglio napoletano Francesco Caracciolo, sostenitore della rivoluzione del 1799 venne giustiziato nello stesso anno durante la repressione che seguì la restaurazione borbonica. La passeggiata al lungomare è un rito ripetuto spesso da tutti i napoletani e consigliato ai numerosi turisti. Ma è la domenica mattina, quando il percorso è accessibile solamente ai pedoni, che si possono ammirare indisturbati le bellezze del Golfo, prendendo un aperitivo all’ombra delle palme negli chalet della Villa Comunale.

 

 

Visitare Napoli…. Via Chiaia elegante via cittadina, piena di negozi e boutique, ma anche di interessanti scorci ed edifici di interesse storico e artistico. Lungo la strada si trova il caffè Gambrinus e l’Antica Pizzeria Brandi quella della Pizza Margherita.

All’interno del locale si può leggere la lettera di ringraziamento inviata, nel 1889, dalla regina d’Italia Margherita di Savoia al pizzaiolo Raffaele Esposito per attestargli la propria stima. Proseguendo si incontra il Palazzo Cellammare costruito nel XVI secolo e assalito nel Seicento dal popolo durante la rivolta di Masaniello. A piazza Santa Caterina la via Chiaia termina, ma la passeggiata può continuare nell’elegante Via dei Mille, oppure alla riviera di Chiaia dopo aver attraversatola bella Piazza dei Martiri.

Senza dubbio la Piazza più nota di Napoli è Piazza Plebiscito. E’, oggi, la più grande e la più rappresentativa nonostante fino ai primi anni Novanta fosse ridotta a un grande

parcheggio mentre l’area antistante a Palazzo Reale era una strada a più corsie. Il nome della piazza si deve al Plebiscito con cui il 21 ottobre 1860 l’Italia Meridionale, allora Regno delle due Sicilie, si univa al Piemonte dei Savoia. La Piazza si sviluppa all’interno di quattro importanti costruzioni: la chiesa di San Francesco di Paola, il Palazzo Reale, il Palazzo Salerno ed il Palazzo della Foresteria. Al centro della piazza sono collocate due statue equestri di Antonio Canova, raffiguranti Ferdinando I e Carlo III di Borbone.

Piazza del Plebiscito ospita le manifestazioni più importanti della città, come la celebrazione del Capodanno, la nuova festa di Piedigrotta, concorsi ippici internazionali, concerti, manifestazioni politiche e i festeggiamenti per i successi sportivi della squadra di calcio del Napoli.

Se Piazza Plebiscito è certamente la piazza più rappresentativa di Napoli, Piazza del Gesù Nuovo è invece una delle più suggestive e caratteristiche del centro storico (è attraversata da Spaccanapoli) e di tutta la città.

La piazza prende il nome dalla cinquecentesca Chiesa del Gesù Nuovo, così detta per distinguerla da un’altra chiesa del Gesù già esistente, (che fu poi ribattezzata naturalmente Chiesa del Gesù Vecchio).

La chiesa è uno dei migliori esempi di barocco napoletano e colpisce soprattutto per la suggestiva facciata in bugnato con tre grossi portali, uno per ogni navata interna. Particolari di tale facciata furono riprodotti sul lato posteriore delle banconote da diecimila lire degli anni Settanta ed Ottanta.

Sul lato opposto alla facciata della chiesa del Gesù, imboccando già via Benedetto Croce, troviamo la facciata gotica della chiesa di S. Chiara e più avanti il campanile.

Napoli è una città di magia, superstizioni e numeri, come scriveva Matilde Serao: “Tutte le superstizioni sparse nel mondo sono raccolte in Napoli e ingrandite …”. Nella città partenopea le credenze popolari diventano parte integrante della cultura, infatti, si dice che per i suoi vicoli si aggirino ‘o munaciello (spiritello dispettoso) e ‘a bella ‘mbriana (spirito benigno). superstizione.napoli

La superstizione indica la credenza che gli eventi futuri possano essere influenzati da determinati comportamenti o oggetti, senza alcuna relazione tra di essi, e a Napoli, dove a tutto c’è rimedio, sono numerosi gli scongiuri e gli amuleti che vengono utilizzati contro la “jettatura“.

Oltre alle celebri formule antimalocchio, i napoletani sono legati a diversi talismani quali il ferro di cavallo, il gobbetto (‘o scartellato nella Smorfia Napoletana), il numero 13, la corona d’aglio, il peperoncino ed in particolare le corna ed il corno. Il gesto di fare le corna è utilizzato per mandare via la malasorte, mentre, al cornovengono attribuiti determinati poteri di allontanamento delle influenze maligne a patto che esso sia di colore rosso, fatto a mano, storto e a punta.

Napoli è una città molto legata anche ai numeri, infatti, l’originalità della superstizione in questa città sta nel gioco del Lotto e nella lettura della Smorfia, a cui i napoletani si affidano per interpretare i sogni, ma anche i fatti quotidiani, in termini di numeri da giocare al Lotto. In particolare, per la smorfia il 17 è “la disgrazia” e abbinato al venerdì è ritenuto dai napoletano molto sfortunato.