Calchi di Pompei

I Dintorni
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Over the cobbled streets, the buildings, the forum, and even vesuvius itself, the first thing most people think of is the dead bodies. Everywhere in Pompeii there are the plaster casts of the bodies of the victims of the eruption.
Created by italian Archeologist Giuseppe Fiorelli, the plaster casts give a horryfying insight into the last seconds of the lives of the Pompeiian.

www.bbfauno.com
Gran parte degli abitanti di Pompei morirono asfissiati dai gas venefici eruttati dal Vesuvio. I loro corpi sono stati successivamente interamente sepolti dalle ceneri vulcaniche che piovevano dal cielo. Giuseppe Fiorelli intorno al 1870 introdusse un metodo che prevedeva la realizzazione di una colata di gesso liquido nelle cavità lasciate dai corpi che si erano decomposti all’interno del materiale vulcanico. Ciò consentì la realizzazione di calchi delle vittime dell’eruzione. Una volta che il gesso si era solidificato, il terreno circostante veniva rimosso e la forma ottenuta era portata alla luce. A Pompei ed Ercolano, utilizzando questa tecnica, sono stati realizzati i calchi di numerosi corpi umani, animali ed oggetti.

Facebook Comments