Ischia, l’isola verde

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Ischia è un’isola inconfondibile, che fà sognare tanti poeti ..e scrittori alla presenza dei suoi incantevoli panorami e del suo mare sempre blu.

La leggenda narra che Ischia sia stata generata dalla caduta del gigante Tifeo, ribellatosi a Giove e che ogni tanto smuove la terra con i movimenti del suo corpo. In realtà Ischia si formò in seguito ad una intensa attività vulcanica che ancora oggi si fà presente attraverso le numerosi sorgenti termali che abbondano su tutto il territorio.

Bed and Breakfast Il Fauno dista solo 25 minuti dal Porto d’Imbarco per Ischia/Procida (partenze traghetti ogni 30 minuti), facilmente raggiungibile sia in auto che con il treno della Circumvesuviana (a soli 500 metri dal B&B)...vi aspetta con le sue comode camere dotate di ogni comfort (bagno privato, wifi e colazione) e parcheggio interno gratuito!

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

Info Utili su Ischia

Passare le Vacanze a Ischia significa approfitttare delle sue tante opportunità. Il mare, certo, ma non solo. L’isola d’Ischia è ricca di storia, si sviluppa nell’interno con una natura rigogliosa e offre mille occasioni di svago e di relax. I Greci antichi, che la sapevano lunga, impiantarono a Ischia i primi vigneti e per primi hanno goduto delle fonti termali. Qui il piacere di vivere e sentirsi bene, è una tradizione ancora attuale.

Ischia, l’isola verde, rinomata per il suo patrimonio termale, è ricca di storia, cultura e tradizioni. Il Castello Aragonese, La Chiesa del Soccorso a Forio, il borgo di Sant’Angelo, le architetture di tufo verde di Serrara Fontana solo alcuni dei numerosi e splendidi luoghi da visitare.

L’isola d’Ischia è circondata quasi senza soluzione di continuita’ da spiagge e aree balneabili di varia natura: l’ospite che vuole godere dei benefici del mare e del sole non ha che l’imbarazzo della scelta. Tuttavia non possiamo fare a meno di citare alcune localita’ che hanno nel tempo acquistato fama e che si distinguono per bellezza o particolarita’.

La spiaggia dei Maronti, lunga ed arcuata, che guida i bagnanti alla meravigliosa Sant’Angelo, che, a sua volta, ospita una caratteristica spiaggetta che con una lunga striscia di sabbia tra mare e mare unisce all’isola lo scoglio tondeggiante. Il comune di Forio si protende sul mare tra due spiagge, quella di Citara, rinomata per la bellezza e per le sue virtu’ terapeutiche, e quella di San Francesco.Castello aragonese - Veduta di Ischia dal Terrazzo dell'Immacolata La baia di San Montano, tra Forio e Lacco Ameno, ha caratteristiche particolari: raccolta e ben protetta dai venti offre un’acqua limpida e mediamente piu’ calda della media, con fondali estesi e sicuri. La spiaggia di Lacco Ameno ha visto sorgere negli anni ’60 le piu’ moderne attrezzature che si possano desiderare per una stazione balneare, con i suoi lussuosi alberghi sulla riva del mare.
Due spiagge appartate e suggestive, spesso gradite ai turisti, sono le spiagge di Cafiero (o “degli Inglesi”) e del “Bagnitiello”, a Casamicciola. Ischia Porto offre i suoi lidi confortevoli ed animati, la spiaggia “dei pescatori”, e la bellissima spiaggia di Cartaromana, che affaccia sulla baia che ospita anche il famoso Castello Aragonese.
Ricordiamo anche la caratteristica baia di Sorgeto, dove la bellezza del paesaggio e la fonte di acqua termale fa dimenticare i grossi ciottoli che sostituiscono la sabbia. Oltre a quelle citate ci piace menzionare anche San Pancrazio e la “Scarrupata”, raggiungibili solo dal mare e per questo affollate da barche e yacht.

A PIEDI O IN BICICLETTA Ischia è un’isola piuttosto estesa (circa 80Km di rete stradale) ed è consigliabile spostarsi a piedi solo nei centri urbani o per le piacevoli passeggiate lungo i vari itinerari di campagna possibili.Fungo Lacco Ameno
Durante il periodo turistico il traffico stradale è notevole ed è sconsigliabile l’uso della bicicletta se non per gli spostamenti locali.

IN AUTO L’uso di un’auto propria e’ sempre possibile (attenzione al divieto di circolazione per le auto campane e per i conducenti residenti in Campania), ma Vi consigliamo di fare attenzione ai numerosi divieti di sosta dislocati nei centri urbani dove è opportuno parcheggiare in parcheggi pubblici o a pagamento. In alcuni comuni (e comunque in aree stradali ben delimitate) è concessa la sosta tramite esposizione di ticket prepagati del costo di circa 1 Euro e della validità di 60 minuti.
E’ ovviamente possibile noleggiare sul posto auto, ciclomotori o biciclette presso i numerosi servizi di autonoleggio presenti un po’ in tutti i comuni.

IN TAXI O AUTOBUS Piuttosto efficente è il servizio di trasporto pubblico, costituito da taxi, minitaxi Ape, pluriposti (il costo della corsa DEVE essere sempre controllato da un regolare TASSAMETRO) e dal servizio pubblico di autobus fornito dalla EAVBUS (ex SEPSA).

ischia-estateIL SERVIZIO PUBBLICO DI AUTOBUS

Il servizio pubblico di autobus collega in maniera piuttosto capillare i vari centri dell’isola con corse frequenti, la maggior parte delle quali hanno capolinea nel comune di Ischia nelle immediate vicinanze del porto. Il costo della singola corsa per i NON residenti (validità 90 minuti) è di 1.50 Euro, ma è possibile acquistare documenti di viaggio di validità estesa a prezzi vantaggiosi.
I biglietti sono acquistabili presso numerosissimi esercizi (principalmente edicole, bar, agenzie di viaggi e tabaccherie).

Ischia si articola in sei comuni: Ischia ,Casamicciola Terme , Lacco Ameno , Forio , Serrara Fontana e Barano , con una popolazione totale di circa 50.000 abitanti.

Castello.Aragonese-IschiaIschia è il centro più importante e si divide nella zona del Porto, che oggi rappresenta la parte più commerciale dell’isola e nella zona di Ponte dove domina il Castello Aragonese e il borgo antico e caratteristico dei pescatori. Il suggestivo Porto d’Ischia è in realtà il cratere di un vulcano spento e sprofondato che diede origine ad un lago. Rimase tale fino al 1854 quando Ferdinando II di Borbone fece aprire un varco inaugurando il porto.
La zona di Ischia è stata testimone dell’ultimo evento vulcanico verificatosi sull’isola: nel 1301 un cratere si aprì nella zona di Fiaiano e un fiume di lava discese fino al mare ricoprendo case e campi, creando l’attuale punta Molino. Fu un fenomeno tanto lungo e intenso che gli abitanti evacuarono l’isola per due anni. In seguito nel 1853 in quest’area i Borboni realizzarono un’opera di rimboschimento di pini, e ancora oggi possiamo ammirare le folte pinete.

Il comune di Forio situato sul versante di ponente ospita nel suo territorio molte frazioni e zone di interesse naturalistico molto suggestive. Particolari nel suo territorio sono le zone di produzione vinicola, quasi il 60% della produzione isolana proviene da questa zona. Caratteristica è la presenza dei terrazzamenti per la coltura della vite sulle alture e i tipici muri a secco, “le parracine”, di pietra di tufo verde presente in questo versante dell’isola. Vicino a Forio si trovano due bellissime spiagge, Citara e Cava dell’isola, e inoltre importanti sorgenti termali a Citara e nella baia di Sorgeto, dove è possibile bagnarsi nelle acque calde in ogni periodo dell’anno.

Casamicciola Terme è stata famosa e rinomata anche in passato per le terme della zona che godono di acque ischia-03particolarmente pure e benefiche. Nell’ottocento le terme casamicciolesi erano rinomate e molti personaggi illustri soggiornavano per godere delle cure degli stabilimenti. Questo comune è noto anche per le calamità che l’hanno colpito: nel 1883 un terremoto disastroso con epicentro a Casamicciola rase completamente al suolo l’intera cittadina e su tutta l’isola i danni furono ingenti, morirono circa un terzo degli isolani. Ancora oggi Casamicciola è il centro dell’isola a più alto rischio sismico, in quanto la sua posizione la vede collocata al di sopra di una profonda faglia sotterranea. Alle spalle del centro si trova una zona verde di pinete e boschi di castagni dove partono sentieri di risalita al monte Epomeo.Ischia Sant'angelo foto case

Anche nel comune di Lacco Ameno si trovano stabilimenti termali importanti (le terme Rizzoli), ma il passato di questo luogo va molto indietro nel tempo. Sono stati ritrovati in questa zona resti di un insediamento greco che testimoniano la presenza della civiltà greca sull’isola risalente al 757 a.C. Gli scavi realizzati negli anni ’60 dal Prof. Buchner, hanno portato alla luce resti di una necropoli e molti reperti (la Coppa di Nestore) che testimoniano la presenza degli Eubei, antico popolo greco colonizzatore dell’occidente. Inoltre un piccolo museo permette di visitare i sotterranei della chiesa di Santa Restituta che nascondono le fondamenta di un’antica cattedrale di epoca paleocristiana e le catacombe.

I due comuni di Serrara Fontana e Barano si trovano in alto sul livello del mare e presentano un tipico territorio montano dove si articolano diversi sentieri di risalita alla vetta del Monte Epomeo. Fanno parte di questi comuni anche due zone costiere: il paesino di Sant’Angelo, nella cui zona è possibile ammirare le sempre attive fumarole; la spiaggia dei Maronti, la più estesa dell’isola con i canaloni di Cava Scura e dell’Olmitello.

Comments

comments