Città di Napoli

Luci di Natale a Napoli, oltre 20 km di luminarie

Napoli come Salerno..ben 20 km di luci illuminano Napoli ..Alberi, renne, slitte. L’intera operazione ha un costo complessivo di 500mila euro. De Magistris: “La città darà il benvenuto ai turisti ai quali dico di venire qui”“

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

Luci Napoli

 

Le luci accese di un albero alto dieci metri, in piazza Trieste e Trento, fatto di sfere luminose sono il primo segnale che a Luci.Natale.2013.NapoliNapoli sta arrivando il Natale. A poco meno di un mese, in città, cominciano ad accendersi le luci tridimensionali, posizionate in diverse zone del capoluogo. Poco distante dalla piazza dell’albero luminoso, una enorme palla decorativa di Natale illumina l’incrocio con via Chiaia. In via Roma sono stati sistemati dei fiori al led.

Un po’ alla volta le luci di Natale arriveranno in molti quartieri per un totale di 20 chilometri di luminarie.

In piazza dei Martiri è stata allestita una slitta con le renne, lunga 20 metri e una più piccola, invece, é in via Scarlatti. Altri alberi sono in piazza Vanvitelli, via Chiaia, piazzetta Santa Caterina a Chiaia e piazza Dante. In piazza Vittoria, invece, sono state istallate palline dal diametro di 3 metri, come via Santa Brigida e via Verdi assieme alla galleria Umberto. 

Le Strade Illuminate

 

La mia posizione
Ottieni i Percorsi

Ecco alcune delle principali piazze e strade interessate: piazza Trieste e Trento, galleria Umberto I, via Toledo, da piazza

Luci Natale 2013 Napoli (8)

Trieste e Trento fino a piazza Dante, piazza Dante, via Pessina, via del Duomo, corso Garibaldi, corso Umberto, piazza dei Martiri, via Calabritto, via Domenico Morelli, via Santa Caterina, via Filangieri, via dei Mille, via Vittoria Colonna, via Cervantes, via Incoronata, via del Carretto, via Guantai Nuovi, Palazzo San Giacomo, piazza Vanvitelli, via Scarlatti, via Alvino e via Merliani, via Luca Giordano, via Stanzione, via Solimena, scale Morghen, via Bernini.
Quest’anno la città avrà luminarie tridimensionali, «installazioni nuovissime», spiegano al Comune. A Piazza Trieste e

Trento si vedrà l’albero a sfere della lunghezza di 10 metri; a piazza dei Martiri ci sarà una slitta con renne della lunghezza di 20 metri, una più piccola sarà allestita in via Scarlatti. Altri alberi luminosi illumineranno piazza Vanvitelli, via Chiaia, piazzetta Santa Caterina a Chiaia e piazza Dante. Piazza Vittoria sarà adornata con palline giganti di 3 metri di diametro, come via Santa Brigida e via Verdi assieme alla galleria Umberto.

Bed and Breakfast Il Fauno dista solo 20 minuti dal Centro di Napoli, facilmente raggiungibile in breve tempo, sia in auto che con il treno della Circumvesuviana (a soli 500 metri dal B&B).

 

I presepi Viventi a Napoli e le mostre di arte presepiale

Napoli è la patria riconosciuta dei presepi e di un’arte, di origine settecentesca, del costruire presepi caratteristici e prestigiosi. In questo periodo natalizio tante associazioni, chiese e organizzazioni mettono in mostra presepi bellissimi arricchiti ogni anno, come da tradizione, con scene e volti nuovi. Molte esposizioni sono organizzate in splendide chiese e in complessi monumentale di cui Napoli è piena che integrano così, i bellissimi presepi, in affascinanti ambienti.

Altresì in questo periodo vengono proposte anche molte manifestazioni che rappresentano veri e propri presepi viventi che vedono la partecipazione di molti figuranti in abiti d’epoca. Proviamo di seguito a darvi una sintesi delle principali esposizioni e manifestazioni e vi invitiamo a segnalarcele per avere tutti a disposizione i luoghi e le date degli eventi.

Il bed and breakfast Pompei “IL FAUNO” a solo 24 Km da Napoli ( circa 25 minuti con auto, treno, bus) ..vi aspetta con le sue comode camere dotate di ogni comfort (bagno privato, wifi) e parcheggio interno gratuito. I Presepi di Napoli vi aspettano!

la tua camera al B&B Pompei IL FAUNO ,

oppure chiama subito al Tel. 0818506098 – 3349332434 – 3273543655

– Puoi contattarci a info@bbfauno.com e ti invieremo una proposta personalizzata in poche ore.

Le mostre di arte presepiale

San Gregorio Armeno – Bisogna iniziare per forza di cose da qui. Fino al 6 gennaio via San Gregorio Armeno e le strade adiacenti diventano un enorme e oramai storica esposizione di pastori e presepi. Sono tantissimi gli artigiani e gli operatori che nelle strade e nei vicoli adiacenti propongono le loro creazioni di arte presepiale.

Complesso monumentale di San Severo al Pendino, Via Duomo – Associazione italiana Amici del Presepe – Ventisettesima Mostra di Arte Presepiale fino al 12 gennaio 2013 feriali ore 9.00-18.30 / il 8-9-16-23-30 dicembre 2012 ore 9.00-18.30 / dal 26 dicembre al 6 gennaio 2013 ore 9.00-14.00

Basilica del Carmine Maggiore piazza del Carmine. Presepe Artistico in stile ’700 Napoletano. Apertura al pubblico del suggestivo presepe artistico dei Padri Carmelitani. Dall’8 dicembre 2012 al 13 gennaio 2013 ore 7.00-12.30 / 17.00-19.00

Complesso Basilicale di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta Via tribunali, 16 -Associazione Presepistica Napoletana Mostra di Arte Presepiale. Fino al 13 gennaio 2013 orario 9.30 – 19.30 Info: tel. 3393619802 www.associazionepresepisticanapoletana.it

Basilica di San Giovanni Maggiore Rampe San Giovanni Maggiore – Mostra Arte Presepiale – Ordine degli Ingegneri di Napoli – fino al 20 gennaio 2013 Info: tel. 0815514620 www.ordineingegnerinapoli.it

Chiesa della SS. Annunziata, via Annunziata 34 – Schegge di memoria – Installazione dell’artista Teresa Mangiacapra, una sorta di presepe vibrante di forme, luci e colori diversi realizzato utilizzando resti di mattonelle, piccoli sassi e dipinti e lavorati a mano. dal 16 dicembre 2012 ore lunedì-sabato 7.30-12.00 /17.00-19.00 / domenica 7.30-13.00 Info: www.incontrinapoletani.it

Museo Laboratorio della civiltà contadina, Masseria Luce, v. Luce – Mostra di arte presepiale – dal 25 dicembre 2012 al 6 gennaio 2013 ore 10,00-13,00 / 17,00-19,00 Info: tel./fax 0817389344 / 3336634120 www.museomasserialuce.com

Chiese del quartiere di Piscinola – mostre presepiali dei maestri Michele Accardo e Cosimo Pellegrino dall’8 dicembre 2012 al 6 gennaio 2013 ore 16.00-20.00 feriali / ore 10.00-13.00 festivi

I Presepi Viventi

“Presepe Vivente Centro Antico Di Napoli” è senza dubbio il più bello e caratteristico che si effettua a Napoli. Si svolge di solito, da oltre 17 anni, il pomeriggio del 26 dicembre nel decumano maggiore nei pressi di Piazza San Gaetano. E’ organizzato dal “Comitato Presepe Vivente” della Parrocchia di San Lorenzo Maggiore, e prevede l’impiego di 100-150 figuranti in costume d’epoca del ‘700. Prevede in genere delle scene al coperto nei suggestivi portici degli antichi palazzi del decumano e una “grandiosa” e una bellissima sfilata finale quale omaggio dei “pastori e dei magi” al “Bambin Gesù” nella Basilica di San Paolo Maggiore o in quella di San Lorenzo Maggiore. Il tutto accompagnato da bellissime musiche e novene natalizie. E’ assolutamente da non perdere.

Castel dell’Ovo– sabato 15 e domenica 16 dicembre 2012 dalle 17 alle 21 all’interno del Castel dell’Ovo,a cura della Camera di Commercio si svolgerà un “presepe vivente delle Arti e Mestieri” dove saranno ambientate alcune scene della tradizione presepiale napoletana del ‘700.

La Reggia Outlet a Marcianise – presepe vivente con 12 figuranti – nei giorni 8,9,15,16 e 23 dicembre 2012 con scene tradizionali e degli antichi mestieri.

Parrocchia di San Giovanni Battista a Chiaiano 20, 21 e 22 dicembre 2012 ore 18.30-23.00 Info: tel. 0817400507 www.parrocchiasangiovanni.com

Museo Laboratorio della civiltà contadina, Masseria Luce, v. Luce 29 dicembre 2012, 2 gennaio 2013 ore 19.00-22.00 Info: tel./fax 0817389344 / 3336634120 www.museomasserialuce. com

Associazione La Fenicia Volontari nel Mondo v. Calà Ulloa 29 e 30 dicembre 2012 ore 18.30-23.00 Info: tel. 3294303395 www.lafenicianonprofit.it

Parrocchia S.S. Rosario al Felaco Strada comunale dell’Oliva a Barra 4 e 5 gennaio

Presepe Vivente di Visciano (NA) si terrà nei giorni 4, 5 e 6 Gennaio 2013 nel centro storico a partire dalle ore 18:00 a cura dalla Pro Loco Visciano.

Sfilata dei Magi a cavallo e dei pastori Museo Laboratorio della civiltà contadina, Masseria Luce, v. Luce Premiazioni e canti natalizi 6 gennaio 2013 Info: tel./fax 0817389344 / 3336634120 www.museomasserialuce.com

Capodanno 2013 a Napoli sul lungomare liberato

Capodanno 2013 sul lungomare liberato

Lo show di Capodanno trasloca da Piazza del Plebiscito – dove comunque si potrebbe tenere il brindisi inaugurale del 2013 – e sbarca in via Caracciolo, sul lungomare liberato dalle auto. Lì Palazzo Palazzo San Giacomo intende mettere in campo la più grande discoteca mai vista, un luogo dedicato ai giovani ma non solo.

Il bed and breakfast Pompei “IL FAUNO” a solo 24 Km da Napoli ( circa 25 minuti con auto, treno, bus) ..vi aspetta con le sue comode camere dotate di ogni comfort (bagno privato, wifi) e parcheggio interno gratuito. Il Capodanno 2013 di Napoli vi aspetta!

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

L’affascinante immagine del lungomare sgombro di auto, moto, scooter e popolato da bici, roller, artisti di strada e intrattenimenti vari si “offre” così alla politica del nuovo sindaco De Magistris, esattamente come fu nel caso Bassolino-Plebiscito.
Previsti show, ospiti famosi, concerti, luci e tanti napoletani in festa per salutare dal mare l’anno nuovo.

Appuntamento alle 22.30, orario di inizio del djset affidato a diversi artisti che saranno accompagnati da Radio Kiss Kiss che trasmetterà in diretta la notte più lunga dell’anno. Ad animare la notte di Capodanno saranno Alex Neri, Daddy’s Grove, il Circo Nero, Ania J. Bio e i Plunet Funk che saliranno sul palco dopo l’una e suoneranno per circa due ore. Il palco sarà allestito all’incrocio tra viale Dohrn e via Caracciolo.

Non mancheranno i tradizionali fuochi d’artificio che attorno all’una partiranno da Castel dell’Ovo. Tutta la notte, inoltre, sarà aperto al pubblico l’Ice Park in viale Dohrn.

Nuovo biglietto a prezzi ridotti per i Musei di Napoli

Interessante iniziativa della Soprintendenza speciale per il patrimonio storico museale della città di Napoli.

Nell’ambito del progetto “valorizzazione della collina di capodimonte” sarà proposto al pubblico un unico vantaggioso biglietto che consentirà di visitare i musei storici dell’area di Capodimonte e precisamente il Museo Archeologico Nazionale, il Museo di Capodimonte, le Catacombe di San Gennaro  e il museo Astronomico di Capodimonte (dove a giorni sarà inaugurato un nuovo spazio museale dedicato agli strumenti astronomici).

Quattro importanti spazi cittadini fruibili con un vantaggioso unico biglietto (probabilmente al prezzo di 13 euro) e valevole ben 3 giorni. Queste le idee presentate alla Borsa archeologica del Turismo di Paestum e illustrate Sabato 17 novembre da Fabrizio Vona, Soprintendente del Polo Museale di Napoli. L’importante progetto di valorizzazione del territorio metterà in “rete” e collegherà spazi museali tra i più rilevanti in città: nel progetto anche una navetta che collegherà tra loro i siti facilitando i turisti nella visita a questi importanti spazi museali.

Il bed and breakfast Pompei “IL FAUNO” a solo 25 Km dal centro di Napoli ( circa 25 minuti con auto, treno, bus) ..vi aspetta con le sue comode camere dotate di ogni comfort (bagno privato, wifi) e parcheggio interno gratuito. I Musei di Napoli vi aspettano!

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

– Puoi contattarci a info@bbfauno.com e ti invieremo una proposta personalizzata in poche ore.

Le splendide collezioni del Museo Archeologico di Napoli potranno essere visitate, nei tre giorni di validità del biglietto assieme alle Catacombe di San Gennaro, sito che solo nel 2012 ha accolto più di 35.000 visitatori. Ricordiamo che la visita alle catacombe prevede anche le quelle di San Gaudioso alla Sanità con lo stesso biglietto. Con lo stesso biglietto nei tre giorni la visita potrà proseguire con il magnifico Museo di Capodimonte, dove si trovano assoluto capolavori da Goya a Simone Martini fino a Andy Warhol, e si completerà con l’Osservatorio Astronomico che tra pochi giorni aprirà un proprio spazio museale. Speriamo che questa iniziativa annunciata del progetto di valorizzazione della Collina di Capodimonte si concretizzi al più presto.

Musei di Napoli gratis fino a maggio

La cultura non ha prezzo. A Napoli questa massima si traduce in realtà.

La Soprintendenza per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il Polo museale della città di Napoli ha deciso di offrire un incentivo ai turisti e ai residenti, dando loro la possibilità, sino al 30 maggio, di visitare gratuitamente alcuni dei musei cittadini.

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

Coinvolti nell’iniziativa il Museo di Capodimonte, Castel Sant’Elmo, la Certosa e il museo di San Martino. In questi complessi l’ingresso gratuito è garantito dalle 8.30 alle 10, nel turno mattutino, e dalle 16 alle 19.30, in quello serale. Ingresso gratuito per tutto l’orario di apertura (dalle 8.30 alle 14), invece, al museo Duca di Martina.

http://www.polomusealenapoli.beniculturali.it/Immagini/Immagini_css/top.gif

Al Museo Archeologico la mostra «La città e il mare»

L’atrio del Museo Archeologico Nazionale di Napoli ospita, dal 22 maggio fino al 20 settembre 2010, una nuova esposizione promossa dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei in collaborazione con la Regione Campania.

La mostra «Napoli, la città e il mare» prende avvio dalle recenti scoperte archeologiche effettuate in occasione dei lavori di scavo condotti dal Comune di Napoli e della società Metropolitana per la realizzazione delle stazioni della Linea 1 della Metropolitana. Gli eccezionali ritrovamenti illustrano al grande pubblico un capitolo tra i meno noti della storia della città: la fase della Napoli bizantina, caratterizzata da un considerevole processo di trasformazione urbanistica del fronte a mare.

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

In particolare, saranno esposti i reperti rinvenuti a piazza Bovio, dove fu scoperta una torre bizantina. Un frammento, cioè, della città di VII secolo, che riutilizza al suo interno le decorazioni marmoree di un arco onorario dell’età dei Severi, presentate per la prima volta al pubblico. Insieme con essa, altri materiali archiettonici recuperati alla fine dell’Ottocento nella vicina area di Corso Umberto, nel fondaco Marramarra.

Fiera Antiquaria Napoletana

Fiera Antiquaria Napoletana

Napoli : Villa Comunale – Via Caracciolo
dalle 8.00 alle 14.00.

Mercatino dell’ntiquariato, modernariato, artigianato, collezionismo, curiosità di ogni epoca e paese.

L’Associazione Culturale Fiera Antiquaria Napoletana si occupa, ormai da molti anni, di organizzare e promuovere la “Fiera Antiquaria Napoletana“; quella che più comunemente viene definita, dai molti appassionati e assidui frequentatori e da prestigiose riviste specializzate del settore come “Il Mercatino Antiquario di Napoli”.
La fiera si tiene su un’area di 2400 mq fra la Villa Comunale e Via Caracciolo, sul lungomare di Napoli
In essa è possibile trovare antiquariato, modernariato, artigianato, usato, collezionismo, curiosità di ogni epoca e paese. Ma sicuramente la qualità più apprezzata, dai tanti napoletani e dai sempre più numerosi turisti che la visitano, è la possibilità di trascorrere una piacevole mattinata, a passeggio in una delle aree più suggestive di Napoli su un percorso che ricalca lo storico “Real Passeggio di Chiaja”, curiosando tra le tante “bancarelle” e avendo l’opportunità di incontrare collezionisti, personalità e volti noti della cultura e dell’arte e della società napoletana.

 

per informazioni : 335 6212723 | info@fieraantiquarianapoletana.it

CALENDARIO 2010
Napoli : Villa Comunale – Via Caracciolo – Sabato e Domenica dalle 8.00 alle 14.00.

Le edizioni ordinarie si svolgono ogni terza domenica del mese e il sabato che la precede ad eccezione del mese di agosto.

Le edizioni straordinarie si svolgono generalmente ogni quarta domenica del mese e il sabato che la precede ad eccezione dei mesi di giugno, luglio e agosto. In altri mesi sono previste più edizioni straordinarie.

  • Edizione ordinaria: Sabato 16 e Domenica 17 Gennaio 2010
  • Edizione straordinaria: Sabato 23 e Domenica 24 Gennaio 2010
  • Edizione ordinaria: Sabato 20 e Domenica 21 Febbraio 2010
  • Edizione straordinaria: Sabato 27 e Domenica 28 Febbraio 2010
  • Edizione ordinaria: Sabato 20 e Domenica 21 Marzo 2010
  • Edizione straordinaria: Sabato 27 e Domenica 28 Marzo 2010
  • Edizione ordinaria: Sabato 17 e Domenica 18 Aprile 2010
  • Edizione straordinaria: Sabato 24 e Domenica 25 Aprile 2010
  • Edizione ordinaria: Sabato 15 e Domenica 16 Maggio 2010
  • Edizione straordinaria: Sabato 22 e Domenica 23 Maggio 2010
  • Edizione straordinaria: Sabato 29 e Domenica 30 Maggio 2010
  • Edizione ordinaria: Sabato 19 e Domenica 20 Giugno 2010
  • Edizione ordinaria: Sabato 17 e Domenica 18 Luglio 2010
  • Edizione ordinaria: Sabato 18 e Domenica 19 Settembre 2010
  • Edizione straordinaria: Sabato 25 e Domenica 26 Settembre 2010
  • Edizione ordinaria: Sabato 16 e Domenica 17 Ottobre 2010
  • Edizione straordinaria: Sabato 23 e Domenica 24 Ottobre 2010
  • Edizione straordinaria: Sabato 30 e Domenica 31 Ottobre 2010
  • Edizione ordinaria: Sabato 20 e Domenica 21 Novembre 2010
  • Edizione straordinaria: Sabato 27 e Domenica 81 Novembre 2010
  • Edizione straordinaria: Sabato 04 e Domenica 05 Dicembre 2010
  • Edizione straordinaria: Sabato 11 e Domenica 12 Dicembre 2010
  • Edizione ordinaria: Sabato 18 e Domenica 19 Dicembre 2010

Vieni a visitare la fiera antiquaria napoletana , a soli 25 km dal nostro bed and breakfast

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

Capodimonte Museum

The Museum of Capodimonte
The construction of the Palazzo Reale di Capodimonte was undertaken in 1738 in the adjacent area where the eponymous Bosco in 1734 Charles of Bourbon, had decided to create a great hunting ground and a residence of the Court, in striking position of the gulf and the city below.

The work, directed by Giovanni Antonio Medrano, were oriented from the outset, the establishment of a structure to accommodate the rich Farnese collection inherited by Charles of Bourbon. The building is constructed in a longitudinal axis through the succession of three large porches and courtyards connecting, open to the outside with large arches and the two tables have strict facades severe Doric style and taste neocinquecentesco measured, paced by strong membering piperno gray, cleverly contrasting with the red Neapolitan plastered walls, and the succession of large windows on the main floor and smaller apertures to the other levels.

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

Farnese and Bourbon collections are the core areas of the museum’s holdings of Capodimonte. The origin of the Farnese collection should be to policy and the cultural choices of Alessandro Farnese (1468-1549), who, even before he became pope under the name of Paul III, had cultivated the interest in collecting art and antiques. In 600 a large part of the collection was transferred to the ducal residences of Parma and Piacenza, and finally Charles of Bourbon, the King of Naples in 1734, decided to transfer the collection, inherited from his mother Elizabeth Farnese, the capital of his new kingdom. Collections Bourbon, the complex story full of commissions, purchases, deletions monastic, bequests and donations, witness the development of the Neapolitan school of 200 to 700. The large wealth comes mostly from important religious complexes of Naples and its province, selected to enter the collections of the Royal Bourbon Museum. The museum is spread over three floors: the first floor, in addition to the Apartment Town, the rich collection farnesiana on the second floor gallery is located in Naples, and finally, the third floor is exposed collection of nineteenth and contemporary art.

Museum Archeological National

Museum Archeological National

The most important archaeological museum in Italy, hosted in a building with a complex and interesting architectural history. Born towards the end of the sixteenth century as a stable, in 1612 it was turned into a “Palace of the Studies”, venue of the University. In 1777 it was chosen as the seat of the “Real Bourbon Museum”, to host the rich archaeological, artistic and bibliographic collections and the cultural institutions related to it, like the Royal Bourbon Society and the School of Fine Arts. Garibaldi gave it the name of “National Museum” and, during the twentieth century, with the shift of the library to the Royal Palace and of the pinacotheca to Capodimonte, it was finally devoted to the Archaeological Museum. Many are the important collection here preserved, like the extraordinary Farnese collection with its archeological finds of the Vesuvian area coming from the Ercolanese Museum in Portici (among which are frescoes, sculptures, bronzes, ivories, bones, terracotta, glass windows, vases and mosaics), the collections of the Palatine Museum, created by Carolina Murat, the important numismatic collections of the University of Naples and Carelli, the collection of Etruscan vases Falconet, the Egyptian collection with mummies, mummy-cases, mirrors, vases, the collection of vases and terracotta Gargiulo, the collection from Cuma, the Santangelo collection, with findings coming from southern Italy and the Stevens collection from Cuma.

 

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

Napoli , Napoli, Piazza Museo Nazionale, 19

+39 081 292823 http://marcheo.napolibeniculturali.it archeona@arti.beniculturali.it

The city of Naples

Naples (Italian: Napoli (help·info), pronounced [?na(?)poli], Neapolitan: Napule) is a city in Italy; it is the capital of the region of Campania and of the province of Naples. The city is known for its rich history, art, culture, architecture, music and gastronomy, playing an important role in the country’s history and beyond throughout much of its existence, which began more than 2,800 years ago. Naples is located halfway between two volcanic areas, the volcano Mount Vesuvius and the Phlegraean Fields, sitting on the coast by the Gulf of Naples.

[nggallery id=7]

Nessun pagamento anticipato obbligatorio

Controlla la disponibilità e Prenota online con conferma immediata!

Prenota Ora
 Per altre informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato contattaci via E-mail o invia un messaggio su WhatsApp: 327 3543655 

Founded in the 8th century BC, as a Greek colony, before under the name of Parthenope, and later Neápolis (New City), Naples is one of the oldest cities in the world, and it held an important role in Magna Graecia and then as part of the Roman Republic in the central province of the Empire. The city has seen a multitude of civilizations come and go, each leaving their mark: now the historic city centre is listed by UNESCO as a World Heritage Site.

Naples was preeminently the capital city of a kingdom which bore its name from 1282 until 1816 in the form of the Kingdom of Naples, then in union with Sicily it was the capital of the Two Sicilies until the Italian unification. Naples has profoundly influenced many areas of Europe and beyond.

The city proper has a population of around 1 million people: Naples is the most densely populated major city in Italy. The population of urban area is estimated by Eurostat to be 2.25 million, while the Naples metropolitan area, according to different sources, is the second after the Milan metropolitan area (with 4,434,136 inhabitants according to SVIMEZ DATA or 4,996,084 according to CENSIS INSTITUTE) or the third (3.1 million inhabitants according to OECD) most populated metropolitan area in Italy.